Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Un'Albalonga da applausi: tris al Colleferro con Panella, Di Ludovico e Gamboni

Prova sontuosa della formazione di Lauretti che schianta i rossoneri, che sono mancati negli uomini migliori



ALBALONGA – COLLEFERRO 3-0     

MARCATORI
Panella 35’ pt (A), Di Ludovico 12’ st (A), Gamboni 47’ st (A) 

ALBALONGA Leacche 6, Lo Schiavo 6.5, Puleio 6.5, Mancini 7, Panella 7.5 (46’ st Giovinazzo sv), Sandroni 6.5, Gamboni 7, Trinca 6.5, Forcina 5.5 (39’ st Foresi sv), Cannillo 6, Di Ludovico 8 PANCHINA Borrelli, De Gennaro, Magnano, Pitzianti, Cannoni ALLENATORE Lauretti 

COLLEFERRO Zazzaro 6.5, Grimaldi 4, Moriconi 5, Sfanò 6, Marini 5.5, Mattoni 5, Neri 5, Iozzi 5, Morelli 5.5, Amici 5 (34’ st Schiavon sv), Corrado 5 PANCHINA Bucciarelli, Fiore, Proietti, Raffaelli, Macellari, Costantini, Cerroni ALLENATORE Fraioli 

ARBITRO Camilli di Foligno, 4 

ASSISTENTI Nasta di Formia e Cocco di Frosinone 

NOTE Ammoniti Iozzi, Neri, Trinca, Grimaldi, Lo Schiavo, Marini Rigore fallito al 34’ st da Forcina Angoli 2-6 Rec. 1’ pt, 5’ st  

La gioia dell'Albalonga dopo il terzo gol foto © Gazzetta RegionaleGrandissima prova dell’Albalonga che schianta per 3-0 il Colleferro (sbagliando anche un rigore), fermandone la corsa a punteggio pieno. I castellani hanno dimostrato di essere una squadra estremamente solida, mentre i rossoneri sono mancati negli uomini migliori. Devastanti sulla sinistra i padroni di casa, dove un Di Ludovico in grande forma ha fatto girare la testa a Grimaldi, che non è mai riuscito a contenerlo, specialmente nella seconda frazione. Tre punti che restituiscono grande morale alla squadra di Lauretti che oggi ha confermato di essere una delle migliori formazioni del girone. Pessima, invece, la direzione di gara, dove il signor Camilli di Foligno e i due assistenti hanno sbagliato tutto lo sbagliabile.  

Primo tempo. Inizio di gara non bello, con le due squadre che riescono ad arrivare al tiro solo da fuori area. Ci prova per primo Panella al 3’, con il pallone che termina alto, poi la risposta ospite con Marco Neri che per due volte non trova lo specchio. Si rivedono i padroni di casa al 12’ con Forcina che riceve in area e prova la botta che termina sull’esterno della rete. Al 29’ punizione di Gamboni in area verso Mancini, che non riesce a deviare da buona posizione. Due minuti dopo rinvio di Zazzaro verso Forcina che si libera di Marini, ma l’assistente segnala un fuorigioco molto dubbio. Poco dopo Di Ludovico si libera sulla sinistra, ma mette il pallone in mezzo troppo su Zazzaro che blocca. Il vantaggio dell’Albalonga arriva al 35’: punizione dalla sinistra battuta da Gamboni, Panella anticipa tutti sul primo palo e di testa mette alle spalle di Zazzaro. Quattro minuti dopo castellani vicinissimi al raddoppio con Cannillo che innesca Di Ludovico sulla sinistra, cross per Forcina che da posizione ravvicinata non arriva di un soffio di testa a toccare la sfera che chiedeva solo di essere appoggiata in rete. La prima frazione termina sul risultato di 1-0.  

Secondo tempo. Nella ripresa, al 7’, grande chance sprecata dal Colleferro con Morelli, che su un corner di Iozzi battuto sul secondo palo, di testa non trova lo specchio. Albalonga pericolosa al 10’ con una punizione di Gamboni, toccata da Forcina di testa, ben parata da Zazzaro. Poco dopo ci prova Sfanò dalla distanza con un tiro improvviso che non trova lo specchio. Il raddoppio dei padroni di casa al 12’, quando Panella lancia per Di Ludovico, Grimaldi buca l’intervento e l’esterno si accentra liberandosi di Marini e mette dentro. Il Colleferro prova a reagire con un’acrobazia di Morelli, su cui Sandroni interviene svirgolando e mettendo in angolo, riuscendo però ad anticipare un avversario. Clamorosa ingenuità al 15’ di Amici, che su punizione tocca il pallone facendoselo soffiare da Forcina, che s’invola solo davanti a Zazzaro, ma sbaglia incredibilmente l’ultimo controllo fallendo il colpo del ko per i castellani. Al 25’ uno dei pochi spunti di Neri, che si libera dal vertice sinistro dell’area e prova il tiro sul secondo palo, largo. Ennesima fuga sulla sinistra di Di Ludovico al 33’, che salta secco Grimaldi ed entra in area, venendo steso da Marini: rigore netto fischiato dall’arbitro che ammonisce il difensore centrale, che poi finge di calciare il pallone addosso al direttore di gara, che vede tutto ma sorvola invece di espellerlo. Dal dischetto va Forcina che conclude malissimo permettendo a Zazzaro di respingere. Al 47’ arriva il meritatissimo tris dell’Albalonga; Giovinazzo allarga per il solito Di Ludovico, che salta Grimaldi e consegna il pallone a Gamboni che di esterno chiude definitivamente i giochi.