Notizie
Categorie: Altri sport

Un, dos, t...Res! Le ragazze di Melillo volano: ko anche il San Zaccaria

Emiliane travolte al Vianello per 4-0: doppietta per la Coluccini



MARCATORI  Villani 37'pt, Coluccini 5' e 10'st, Palombi 27'st

RES ROMA Pipitone, Gambarotta, Cunsolo, Nainggolan (17st Palombi), Villani, Morra, Ciccotti, Coluccini, Simonetti (18'st Fracassi), Nagni, Biasotto (29'stCeccarelli) PANCHINA Caporro, Colini, Marzi, Pittaccio ALLENATORE Melillo

SAN ZACCARIA Montanari, Montalti, Casile, Filippozzi, Barbieri, Pancaldi,  Galletti (10'st Pondini), Cimati (15'st Antonecchia), Principi (29'st Mancarella), Piemonte PANCHINA Bonaventura, Quadrelli, Canini, Gaburro ALLENATORE Leandri

ARBITRO Falasca di Pescara 


Nagni in azioneTerza vittoria consecutiva per la Res Roma che rifila un poker di gol al San Zaccaria, e mantiene la vetta della Serie A salendo a quota 9 punti: numeri da “capogiro” per le giallorosse di mister Melillo che finora sono andate a segno 9 volte in campionato e 6 in Coppa Italia, senza mai subire nemmeno un gol nelle 6 gare ufficiali fin qui disputate, rimanendo l’unica squadra di Serie A a poter vantare questo importante record, che conferma la solidità difensiva dell’armata giallorossa, e la bravura del portiere Rosalia Pipitone, anche oggi autrice di un paio di grandi interventi.Mister Melillo deve ancora fare i conti con l’assenza del bomber Valeria Pirone, e deve rinunciare anche all’altro attaccante Francesca Pittaccio, e manda in campo dal primo minuto un 4-4-2 con Pipitone tra i pali, Cunsolo, Gambarotta, Ciccotti e Morra in difesa, Villani, Coluccini, Simonetti e Nainggolan a centrocampo, con il tandem d’attacco formato da Biasotto e capitan Nagni.La prima azione del match è delle giallorosse, che sfiorano il gol con un calcio di punizione dal limite di capitan Nagni; il San Zaccaria reagisce subito ed in un paio di occasioni impensierisce la difesa capitolina, colpendo anche la traversa al ventesimo con un bel tiro dalla distanza di Barbieri.Le padrone di casa soffrono ma nel momento di maggiore difficoltà trovano il gol del vantaggio: calcio piazzato di Ciccotti e colpo di testa vincente di Villani, che firma la rete che vale l’uno a zero; galvanizzata dal vantaggio e dal calore del proprio pubblico, la Res Roma sfiora il raddoppio prima con Nainggolan, con una bella girata al volo, e poi con Villani, la cui rovesciata termina di poco alto sulla porta difesa da Montanari.Nella ripresa la musica cambia e la Res Roma impone la propria superiorità; ci prova per prima capitan Nagni, emulata qualche minuto dopo da Biasotto, mentre al quarto d’ora tocca a Coluccini firmare il raddoppio: cross dalla destra di Biasotto, Nainggolan aggancia al volo e mette al centro per l’accorrente Coluccini, che di prima intenzione batte Montanari e firma il due a zero.Passano pochi minuti ed è ancora Coluccini, al quarto centro in Riana Nainggolan, col 4campionato, a firmare il gol del tre a zero e a chiudere virtualmente le sorti del match.Mister Melillo manda in campo Fracassi e la giovane Palombi, e quest’ultima ripaga la fiducia del proprio mister siglando il gol che vale il definitivo 4 a 0: cross di Gambarotta, velo di Nagni e tiro vincente della giovane attaccante tivolese.Nel finale c’è spazio anche per l’ingresso in campo di Ceccarelli, per un paio di grandi parate di Pipitone, che salva il proprio record d’imbattibilità, e per una traversa di Nagni, tra le migliori in campo.Le parole del tecnico giallorosso, Fabio Melillo: “Viviamo un momento di grandissima soddisfazione, perché, pur sapendo che non è questa la nostra reale dimensione, è un qualcosa di esaltante per tutto il nostro mondo. Sento che va dato il giusto merito alle ragazze e alle persone che lavorano affinché questa squadra possa esser una realtà importante in questo settore. Abbiamo disputato una grandissima partita, perché altrimenti non saremmo riusciti a venirne a capo: per mezz’ora il San Zaccaria ha giocato molto bene, coprendo ogni spazio e ripartendo in velocità. Sono veramente contento perché abbiamo giocato grandi partite, tutte con lo spirito di squadra che ho sempre chiesto alle mie ragazze. Dedichiamo questo primato alla nostra presidente Diana Stefani, che pur essendo da poco entrata nel nostro mondo, è ormai una di noi e ci segue con tantissima dedizione, passione e professionalità.