Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Un Gaeta super rifila tre reti all'Albalonga: a segno Mazza e doppietta di Mariniello

I castellani stavolta steccano e devono arrendersi alla formazione di Melchionna



POL. GAETA-ALBALONGA 3-0

MARCATORI
20’pt Mazza, 4’ st rig. e 36’ st Mariniello 

GAETA Venditti, Del Brocco, Orsinetti, Incitti, Lisi, Di Emma, Pellino, Leccese, Mariniello (37’ st Spila), Fanelli (34’ st Infimo), Mazza (30’ st Armenio) PANCHINA Fiorini, Noce, De Meo,Valentino ALLENATORE Melchionna 

ALBALONGA Borrelli, Micaloni, Puleio, Amico, Panella, Mancini, Gamboni, Trinca, Cannillo, Scacchetti (1’ st Forcina), Di Ludovico PANCHINA Leacche, Sandroni, Foresi, Lo Schiavo, Magnano, Cannoni ALLENATORE Lauretti 

ARBITRO Rainone di Nola 

ASSISTENTI Pantanella di Frosinone e Papagna di Roma 1 

NOTE Espulso 45’ st Puleio (A) per gioco falloso. Ammoniti Micaloni, Di Ludovico Angoli 1-1  

Una foto prima dell'avvio del matchCon una gara a dir poco sontuosa un magnifico Gaeta travolge la quotata formazione dell’Albalonga, reduce dallo squillante successo infrasettimanale a spese del Cassino. I biancorossi, scesi in campo con un 4-3-2-1 hanno dimostrato di essere in netta crescita, sciorinando un gran bel calcio. Sorride mister Melchionna, tecnico di esperienza nonché abile stratega, che aveva preparato con cura la gara, valutando le caratteristiche dell’avversario. Ed in effetti la mossa che poi si è rivelata fondamentale è stata l’utilizzo di Mazza e Fanelli, due mezzepunte, tra le linee, con la squadra ospite che non riusciva ad accorciare. Al 7’ dopo un ottimo pressing e successivo anticipo sul portiere, Mariniello serve Fanelli che però calcia alto. Al 20’ Gaeta in vantaggio, marcatura frutto di un fraseggio,una verticalizzazione  con un pallone servito indietro e grande conclusione di Mazza sul primo palo. Replica dell’Albalonga al 22’ con Gamboni, un tiro che termina fuori. Ma la squadra gaetana oggi è protagonista di un efficace possesso palla, sempre pronta a cercare gli spazi lasciati dagli avversari. E poi grandi fraseggi, giocate palla a terra, con grande tranquillità, spesso decidendo di muovere l’azione proprio dal portiere. Insomma una spiccata qualità a partire dalla linea difensiva, e poi l’ importante movimento dei centrocampisti che non offrono punti di riferimento agli avversari. Al 28’ Gaeta vicino al raddoppio con un bel tiro di Fanelli dalla distanza su cui riesce ad intervenire Borrelli. L’Albalonga si affida alle ripartenze optando spesso per le corsie di destra. Al 37’ ci prova ancora Mazza con il pallone che termina di non molto fuori. Il primo tempo si conclude con il Gaeta più che meritatamente in vantaggio per 1-0.  Ad inizio ripresa Lauretti lascia negli spogliatoi Scacchetti e spedisce in campo Forcina. E proprio quest’ultimo dopo nemmeno un minuto di gioco a seguito di una ripartenza cerca di sorprendere Venditti ma calcia oltre la traversa. Al 4’ una bella pressione da parte della catena di sinistra con Orsinetti, Pellino e Mariniello. Pellino recupera il pallone, che poi  arriva a Mariniello che viene falciato in area. Il signor Rainone (buona la sua direzione di gara) non ha difficoltà a concedere il penalty che lo stesso Mariniello realizza. Al 18’ Mazza viene steso in area di rigore ma questa volta il direttore di gara sorvola. Al 24’ una bella ripartenza dell’Albalonga con Camboni che tira e Venditti è pronto a respingere. Poi intervento della retroguardia gaetana a spazzare via. Tre minuti dopo Forcina tenta la conclusione ma Venditti è bravo a respingere. Al 36’ Gaeta nuovamente in gol. La rete scaturisce da una bella iniziativa del neo entrato Infimo, che supera due avversari, Quindi il tiro, con il pallone smorzato da Mancini in area. Ma appostato c’è bomber Mariniello pronto ad avventarsi come un falco sulla sfera ed a mettere in rete. Il Gaeta quindi si limita a controllare la gara. Gli ospiti cercano almeno il gol della bandiera e ci provano sia al 37’ con una conclusione respinta da Venditti, sia al 42’ quando Forcina da pochi passi supera Venditti con un pallonetto ma la sfera termine oltre la traversa. Al 45’ l’arbitro espelle Puleio per un intervento in scivolata ritenuto troppo duro e pericoloso ai danni di un avversario. La gara termina con il netto punteggio di 3-0 per il Gaeta, un risultato che ci sta tutto, per una gara di sostanza e di qualità, per un superbo primo tempo ed una seconda frazione di gioco più soft ma sembra ad alti livelli, proprio da grande squadra.