Notizie

Un pareggio e una sconfitta: sabato amaro per le due "Lupe"

Weekend negativo per le squadre di Greco e Belli: il Siena espugna il Francesca Gianni, 3-3 shock per gli amarantocelesti contro la Juve Stabia



Giovanni Greco ©GazzettaRegionaleÈ stato un sabato tutt’altro che positivo quello che ha visto impegnato la Lupa Roma di Giovanni Greco e la Lupa Castelli Romani di Marcello Belli. Andiamo per ordine e analizziamo quello che è successo al Francesca Gianni dove l’undici della società di patron Cerrai non è riuscita a superare l’esame Siena. Uno spettacolare 3-5 che ha messo in evidenza cose positive ma che ha anche sottolineato molti fattori ancora su cui lavorare. Su tutti, quello legato alla difesa: i toscani si sono dimostrati una delle rivali da battere in chiave play off ma quando si prendono cinque gol più di qualcosa da rivedere nella retroguardia c’è di sicuro. Da salvare però c’è sicuramente la capacità di tenere in mano il possesso palla, capacità messa in atto in molti frangenti, ma anche la facilità di andare a segno con un Bernardotto che anche quest’anno non sta tradendo le attese e che contro i bianconeri è andato a segno trovano la doppietta. L’opportunità per rialzarsi arriverà sabato prossima con la trasferta in quel di Lanciano, dove i ragazzi di Greco sfideranno una Virtus ancora bloccata a zero punti in classifica. Marcello Belli (a sinistra) e il suo staff ©Facebook

Capitolo Lupa Castelli Romani: gli amarantocelesti stanno lentamente assimilando psicologicamente quanto successo ad Avellino, agendo anche direttamente con provvedimenti disciplinari nei confronti dei suoi tesserati fermati dal giudice sportivo (clicca qui per leggere il comunicato della società). Sabato scorso contro la Juve Stabia la reazione c’è stata ma purtroppo solo parzialmente. Dopo un primo tempo letteralmente dominato e concluso sul triplo vantaggio (dando comunque seguito a quanto di buono fatto vedere contro l’Avellino prima della sospensione del match) il team di Belli è crollato nella ripresa, facendo clamorosamente recuperare tre reti dalla Juve Stabia che con il gol finale di Strianese nel recupero ha letteralmente gelato il Panichelli. Insomma: fondamenta su cui lavorare ce ne sono per mister Marcello Belli; l’aspetto ancora su cui lavorare è quello psicologico e mentale, prima di quello tecnico. Per cercare finalmente la prima gioia, gli amarantocelesti nella prossima giornata saranno impegnati in casa della Paganese che arriva dalla grande vittoria in quel di Pontedera. Non sarà facile ma nonostante l’inizio di campionato travagliato c’è ancora tempo per la Lupa Castelli Romani assieme tutti i pezzi e ricominciare a correre. Tutti insieme.