Notizie

Un ponte dell'Immacolata tra enogastronomia e memoria

Ad Atina, in provincia di Frosinone, un fine settimana all'insegna di iniziative culturali ed appuntamenti turistici



Il famigerato ponte dell’Immacolata è da sempre l’occasione per evadere dalle proprie città e dare vita ad un week end oppure una mini-vacanza che faccia da degno apripista alle imminenti feste di Natale. Tralasciando dunque le grandi mete del turismo, come la Capitale e le città d’arte della nostra regione, spostandoci clima più rilassato della provincia laziale, anche per questo 2014 ormai agli sgoccioli si palesano tutta una miriade di eventi a vocazione turistica e culturale. Image titleIn Ciociaria in particolare va segnalato il vivacissimo fine settimana che caratterizzerà la graziosa cittadina di Atina dove domani, 6 dicembre, si terrà anzitutto la presentazione del libro “Atina: settant’anni dopo” presso il Salone di rappresentanza di Palazzo Cantelmo: un volume di pregioche, tra storia e memoria, è volto a raccontare l’atroce barbarie del secondo conflitto mondiale, vissuto dalla prospettiva di questo piccolo centro del frusinate. Tale presentazione non solo servirà a mettere in evidenza la recente assegnazione della medaglia d’argento al valore al gonfalone della città da parte del Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, ma sarà ulteriore occasione per tutta una serie di attività collaterali, come un’apposita mostra fotograficache, da apparato alla presentazione del libro, servirà a dare supporto visivo al racconto atinese degli eventi bellici. Sempre nella distinta cornice di Palazzo Cantelmo, domenica 7 dicembre sarà la volta di un’altra manifestazione, stavolta però di tenore diametralmente differente: stiamo parlando della seconda edizione di “Calici di Natale”, un interessante percorso di tipo enogastronomico realizzato in collaborazione tra il Comune di Atina, l’Asial e la Pro Loco locale. In tale ambito potranno essere degustate delle vere e proprie eccellenze del territorio, quali il Cabernet e l’Atina doc, il Pecorino dop di Picinisco ed i Fagioli cannellini dop. Completerà la serata il concerto dell’Orchestrina Biancosarti, specializzata nella reinterpretazione di grandi successi musicali a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso. Non resta quindi che darsi appuntamento in quel di Atina apartire da domani stesso, per momenti di riflessione, di gusto e di rilassante svago, evidentemente lontani dai frastuoni e dallo stress metropolitano.