Notizie

Una doppietta di Lanzone fa volare la Vigor Perconti, Massimina ko

Il numero sedici blaugrana entra dalla panchina e decide il match con due gol che regalano il primato ai suoi



4a Giornata - 25 ott 2014
2 - 0

MARCATORE: 8’st, 36’st Lanzone
VIGOR PERCONTI: Bonifazi, Milana, Tancredi (17’st Pulsinelli), Torsellini, Fortunato (32’st Coculo), Di Bari, Bruno, Shoti (6’st Cecchi), Altamura (23’st Rossi), Ferrara (1’st Lanzone), Virgili (18’st Gretarsson). PANCHINA Casagrande. ALLENATORE  Scaringella
MASSIMINA: Grasso (32’st Caggiula), Formisano, Turriziano, Di Biagio (32’st Tamburello), Bonafiglia (16’st Porcaro), La Cesa, Maj (8’st Latteri), Sabatucci, Galluzzo (13’st Piatti), Tonelli (27’st Mazzotta), Gingillo (25’st Lustri). ALLENATORE Zito 
ARBITRO: Frisenna di Roma1
NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti: Milana. Angoli: 5-2. Recupero; 1’pt; 5’st

Image titleLa Vigor Perconti ’01 conquista la terza vittoria in quattro giornate nel campionato dei Giovanissimi F. B., superando all’inglese il fanalino di coda Massimina grazie ad una doppietta proveniente dalla panchina: da lodare infatti la scelta del tecnico Scaringella che ad inizio ripresa ha optato per l’ingresso in campo di Lanzone, rivelatosi uomo-partita alla fine dei 70’ più recupero. Uomo della provvidenza dunque il n° 16 in blaugrana, che ha regalato il primato in classifica alla formazione di Scaringella che prosegue dunque la propria strada in campionato guardando tutti dall’alto dei suoi  10punti in graduatoria.  Primo tempo avaro di emozioni, con due tentativi dei padroni di casa fra il 22’ ed il 31’, ad opera di Shoti e Bruno, ma in entrambi i casi le conclusioni si sono risolte in un nulla di fatto.  Il punteggio si sblocca invece all’8’ della ripresa, grazie alla conclusione di Lanzone, sulla quale Grasso proprio non ha potuto farci nulla. L’estremo difensore ospite tuttavia, si riscatta al 28’, andando a deviare una conclusione velenosa partita ancora una volta dai piedi di Lanzone. Nel finale di partita, arriva la doppietta personale per il calciatore ’01 di Colli Aniene, che fa impazzire di gioia i sostenitori in tribuna.