Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Una Romulea travolgente s'impone contro l'Aprilia per 5-1. L'undici di Catini convince con una grande prestazione

Gli amaranto oro disputano una gara straordinaria nell'ultimo impegno del girone. Doppietta di Morpurgo



Catini, tecnico amaranto oro. Foto Facebook S.S. RomuleaROMULEA – APRILIA 5-1
MARCATORI Morporgo 9'pt, 10'st (R), Siniscalchi 27'pt (A), Chiapparoni rig 39'pt (R), Orsino 9'st (R), Donat 18'st (R)
ROMULEA Bartolelli 6, Moisa 6.5 (17'st Negro 6), Sorrentino 6, Novelli 7 (15' Donat 6.5), Peloso 6, Merolli 6.5, Orsino 7 (10' st Grassi 6), Chiapparone 6.5, Galoppi 5.5, Morporgo 7.5 (21'st, Fortuna 6) Basile 6  (24'st Baldazzi 6) PANCHINA Terenzi, Angelini ALLENATORE Catini
APRILIA Pinna 5 (11'st Amoretti 5.5), Galluzzo 6, Mantegnoli 5.5, Gianvanni 5 (1'st Annolfi 5.5), Ranaldo 5.5, Caramitti 5.5 (10'st Pacifici 5.5), Siniscalchi 6.5, Fusser sv (10'pt Voso 5.5), Greco 5, Falso 6, Van der Vliet 5.5 (2'st Bova 6) ALLENATORE Russo
ARBITRO Brocca di Roma 1, 6.5
NOTE Angoli 8-2 Fuorigioco 7-1 Ammoniti Voso

Travolgente Romulea nell'ultima sfida del girone: cinque gol all'Aprilia grazie a una prestazione maiuscola e primo posto nel girone. L'undici di Catini formato esperimento, visto il passaggio del turno già al sicuro, convince non solo nel risultato ma soprattutto nel gioco, con il finale che avrebbe potuto anche essere più ampio... E qualcuno in tribuna ne tesse già le lodi in vista del campionato. I pontini partono bene, con l'ispirato Siniscalchi che si invola sulla destra, brucia sullo scatto Peloso e con la punta mancina tenta di beffare Bartolelli, ma la sfera accarezza la base esterna del palo. 2' dopo sono gli amaranto oro a rompere l'equilibrio: Morporgo raccoglie la sfera dalla distanza e lascia partire il destro potente ma centrale, Pinna non trattiene regalando il vantaggio ai padroni  di casa. Al 21' vicino al raddoppio la Romulea con Moisa che recupera palla sulla trequarti, si accentra e scarica il tiro, Pinna stavolta c'è. I locali fanno la partita e giocano bene, ma i pontini con un sussulto di Siniscalchi trovano l'inaspettato pareggio: altra volata dell'esterno che dal limite scocca il mancino rasoterra, Bartolelli non è impeccabile nel tuffo e la sfera si infila lentamente all'angolino. Reazione veemente dei ragazzi di Catini. Alla mezz'ora è ancora Moisa a provarci da fuori, ma ancora Pinna è pronto a sbarrargli la strada salvandosi in angolo. Poi è la volta di Chiapparone, il cui destro da posizione defilata trova la deviazione avversaria prima di lambire il palo. Al 35' il 2-1 sembra cosa fatta: Orsino assiste splendidamente Galoppi che da due passi spara addosso al portiere. Il nuovo vantaggio locale arriva a 1' dal riposo: Orsino viene steso in area da Voso, per Brocca è rigore. Dagli undici metri Chiapparone non sbaglia.

Stessa trama nella ripresa e dopo soli 3' splendida azione corale della Romulea con Morporgo che rifinisce di tacco per Moisa, destro a botta sicura respinto dal portiere. Il 3-1 dell'undici di Catini giunge al 9' dopo l'ottima manovra di Chiapparoni che serve in area Orsino, il numero sette mette a sedere Pinna e sigla il tris a porta sguarnita. La Romulea dà inizio alla goleada 1' dopo grazie a una prodezza in stile beach soccer di Morporgo: controllo e botta tremenda di destro, tutto al volo, con la palla che si infila all'angolo alla destra di un impotente Pinna. La girandola di cambi giova solo alla Romulea, che al 18' trova anche il pokerissimo. Ancora Morporgo tenta dalla distanza, il neo entrato Amoretti non trattiene, Donat si fionda sul pallone e appoggia delicatamente sul palo lontano con il piattone. Amaranto oro che potrebbero aumentare il divario in almeno tre occasioni: due volte con Galoppi, che prima cicca clamorosamente da ottima posizione e 1' dopo spara a botta sicura ma trova la respinta del portiere. Al 35' poi è Chiapparone a sprecare su un fuorigioco sbagliato della difesa pontina, con il capitano che si lascia ipnotizzare a tu per tu con l'estremo difensore. A 2' dal triplice fischio prova a rendere meno amara la sua giornata l'Aprilia, con Bova che riesce ad anticipare Bartolelli con la punta del piede, ma il numero uno di casa chiude lo specchio in uscita.