Notizie
Categorie: Altri sport

Under 12 - La Borghesiana al memorial Favretto

Daniele Sarnataro, responsabile del settore mini volley della Polisportiva Borghesiana: "Una bella esperienza per tutte le nostre ragazze"



Daniele SarnataroLe bambine del minivolley e dell’Under 12 della Polisportiva Borghesiana volley hanno partecipato ieri mattina alla bella manifestazione organizzata dalla Federazione ai Fori Imperiali e intitolata alla memoria dell’ex presidente Franco Favretto. Ben 100 reti montate tra il Colosseo e piazza Venezia a formare altrettanti campetti di mini-volley per far giocare circa cinquemila bambini. "Una bella esperienza per tutte le nostre ragazze – dice il responsabile del settore mini volley della Polisportiva Borghesiana Daniele Sarnataro – che si sono potute confrontare con diverse società di Roma e provincia. Assieme a noi, c’era anche il mio collaboratore Roberto Cacciamani che in tutta la stagione mi ha dato un grande aiuto con questi gruppi". Il memorial “Favretto”, di fatto, ha chiuso la stagione del mini-volley anche se gli allenamenti andranno avanti fino alla fine del periodo scolastico. C’è da aspettare ancora di più per la conclusione delle stagione di Under 12 e Under 13. "I gruppi “maggiori” – spiega Sarnataro – avranno allenamenti, tornei e amichevoli fino alla fine di giugno. Anzi approfitto per invitare chiunque volesse venire a vedere come lavoriamo alla Polisportiva Borghesiana a venirci a trovare nel mese di giugno. La stagione per tutti è stata positiva soprattutto in relazione agli obiettivi che ci eravamo posti all’inizio dell’anno. Qui ci sono tante bambine al primo o al secondo anno di pallavolo e le cose sono andate sicuramente bene basti pensare che l’Under 12 si è qualificata alla seconda fase della sua categoria, mentre l’Under 13 giocherà l’ultima partita di prima fase mercoledì in casa della Roma Otto e in caso di vittoria potrebbe qualificarsi alle finali del suo campionato". Al di là dei risultati di squadra, non sono mancate piacevoli soddisfazioni individuali. "Alcune ragazze dei gruppi maggiori hanno fatto già qualche esperienza con l’Under 16 o addirittura con la Seconda divisione: sono convinto che questo atteggiamento può far uscire prima le loro qualità. Inoltre – conclude Sarnataro - alcune ragazze sono entrate nel giro della rappresentativa provinciale e questo è sicuramente uno stimolo forte per la loro crescita".