Notizie
Categorie: Altri sport

Under 15 - Frascati storico, vola alle final sixteen

Il team di Giammò si qualifica per l'ultima parte di stagione, la più bella ed emozionante, quella che porta al titolo italiano



Selfie di festeggiamento negli spogliatoi per i ragazzi tuscolaniL’Under 15 del Frascati sta scrivendo la storia del settore giovanile del club. La squadra di coach Roberto Giammò ha vinto tre gare su tre della fase interzona giocata a Borgo Pace (provincia di Pesaro) nel week-end appena messo alle spalle, centrando così la qualificazione alle finali nazionali di categoria. Prima il 76-59 contro il San Lazzaro Bologna, poi la vittoria per 97-84 su Perugia e infine il successo sulla Sancat Firenze per 64-56: così il Frascati è volato tra le prime sedici squadre d’Italia. "Un traguardo storico – dice Giammò -, i ragazzi sono stati bravissimi e ora sono sicuro che ce la metteranno tutta nella kermesse conclusiva che si disputerà a Desio dal 28 giugno al 4 luglio". "Che orgoglio, siamo tra le prime società d’Italia – dice il presidente Fernando Monetti – Solo quattro squadre hanno vinto tutte e tre le gare del girone interzona: l’Armani Jeans Milano, la Stella Azzurra Roma e il Torino. Questa la dice lunga sullo spessore di questo traguardo. Sono stato al seguito dei ragazzi ed è stata un'esperienza fantastica: ora ci aspetta Desio, con alti costi anche di organizzazione, ma faremo ancora sacrifici per portare più in alto ancora Frascati, il suo Basket ed il Comune che rappresentiamo con tutto il terrirorio. Il nostro club è diventato davvero un punto di riferimento e sta crescendo in tutti i settori: B femminile, C maschile, ma ancora di più in quello giovanile, dove da anni stiamo investendo molto" Il Frascati, dopo un eccellente campionato regionale chiuso al quarto posto (con la perla della vittoria sulla fortissima Stella Azzurra, unica sconfitta patita in stagione in un incontro ufficiale dai vincitori del campionato regionale), si toglie l’ennesima grande soddisfazione mettendo in mostra un ottimo gioco di squadra e atleti capaci di fare squadra e di elevare il livello di gioco di fronte alle difficoltà sempre crescenti proposte dagli avversari. Ottime le prestazioni del trio Cavallo (capace di mantenersi in doppia doppia in tutte le gare), Oddi (32 punti in gara e grande spirito di sacrificio in gara 3 contro avversari molto aggressivi in fase di marcatura, molto spesso al limite della regolarità) e Okereke (padrone sotto rimbalzo grazie alle notevolissime doti fisiche e molto migliorato anche dal punto di vista tecnico) con percentuali in fase di realizzazione di livello assoluto. Molto buono il contributo della panchina a dimostrazione del grande lavoro svolto da questi ragazzi nel corso degli ultimi tre ann