Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Uno United Latina Futsal più “mental” grazie a Davide Paccassoni

La formazione pontina ufficializza l'innesto del nuovo coach



Davide PaccassoniE' di questi giorni l'ufficialità della collaborazione tra Paccassoni e lo United Latina Futsal, una sinergia tra la sapiente componente tecnica di Mister Notarsanti e quella mentale del neo mental coach Paccassoni. Nel calcio a 5 fanno la differenza atteggiamento e mentalità, e la testa molte volte conta più del piede. Per questo la squadra del presidente Luca Rotondo ha deciso di avvalersi della collaborazione con una figura dedicata, una figura, quella del mental coach, che sta prendendo sempre più piede nello sport professionistico.

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Paccassoni per cercare di capire quale sarà la sua metodologia di lavoro e i benefici che la squadra potrebbe trarre.

Innanzitutto complimenti Davide, fresco fresco di attestato di “Certified Mental Coach”, volevamo sapere: qual'è il compito del mental coach all'interno di una squadra da calcio a 5?

"Per molti il mental coach è un motivatore,colui che accresce la motivazione verso un obiettivo, ma non solo, perche allenare la mentesignifica anche prepararla a vincere per un periodo a lungo termine e non fine a se stesso.


Quali miglioramenti può trarre una squadra attraverso il tuo lavoro?

"L'aspetto mentale è molto importante se non fondamentale, per una performance eccellente, può arrivare ad influenzare una prestazione anche del 70%! Per cui si può solo che migliorare."


Com'è avvenuto il contatto con lo United Latina Futsal e l'impressione che ti ha fatto questa neonata società?

"Sono un gruppo di amici in primis, poi probabilmente conoscendo il mio modo di allenare, hanno capito che potrei contribuire con il mister Notarsanti a fare una stagione di livello, grazie anche ad uno staff che ha come primo obiettivo, vivere il tutto con grande passione".


Un giudizio sulla rosa e sulla campagna acquisti?

"Ho avuto ancora poco tempo per parlare con la squadra, ma so che sono stati presi dei giocatori che possono, senza dubbio, dare un forte contributo a fare molto meglio della passata stagione."


Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a lasciare la guida tecnica per passare alla parte “mentale” della squadra?

"Sono anni che lavoro per migliorare l'aspetto mentale degli atleti, ho sempre creduto fosse determinante e questa passione mi haspinto a specializzarmi sempre più. Per ora i frutti stanno arrivando anche nell'ambito privato, attendiamo l'inizio degli allenamenti per vederne degli altri."


Conoscendo Paccassoni e la sua professionalità, siamo certi che i risultati arriveranno, in bocca al lupo Davide e forza United Latina Futsal.