Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Uragano Forte Colleferro: 12 gol al Pisoniano

Le triplette di Hamazawa, Nica e Forte trascinano la capolista nella sfida del Pala Romboli



FORTE COLLEFERRO - AMATORI PISONIANO 12-0

MARCATORI Hamazawa (3), Nica (3), Forte (3), Merlo, Fedele, Navarra

FORTE COLLEFERRO Tantari , Carapellotti , Alteri , Fedele , Forte , Graziani , Mosti , Hamazawa , Navarra , Nica , Merlo , Parenti ALLENATORE Forte 

AMATORI PISONIANO Scacco , Mancini , Silvestrini , Luciani , Cortellessa , Giovanelli , Proietti , Proietti , Poggi , Paoletti , Silvestrini , D’Aquilio ALLENATORE Deodati 


Image titleAl Palaromboli di Colleferro va in scena per la prima del girone di ritorno Forte Colleferro – Amatori Pisoniano, partita attesa anche in virtù del pareggio d’inizio campionato e che rappresenta un test importante per la squadra allenata da Mister Paolo Forte in vista della seconda e decisiva parte della stagione.


Primo tempo. Come nelle migliori attese l’atmosfera della partita si sente già dalle prime battute, le squadre si conoscono e se l’atteggiamento della Forte è quello di giocare in attacco, con ampio possesso palla e facendo la partita, il Pisoniano sceglie un atteggiamento tattico che predilige schemi difensivi. La squadra colleferrina parte con Tantari tra i pali e Nica, Hamazawa, Forte e Navarra quali uomini in campo, notevole la qualità di gioco espressa in campo date le doti tecniche e gli ormai sincronizzati meccanismi di gioco di questo gruppo che si muove in armonia come fosse un tutt’uno, a dimostrazione di come a questo punto del campionato la squadra abbia fatto suoi schemi e impostazione impartiti dal “maestro” Paolo Forte.  La manovra come una musica si fa coinvolgente quando al 15’ del primo tempo Hamazawa sblocca il risutato a seguito di un’azione corale. Ed è sempre Hamazawa che un minuto più tardi sfiora il raddoppio, subito imitato dalla distanza da Bomber Navarra, assalti entrambi con esito negativo. Ma il goal è nell’aria e man mano che passano i minuti si fa più intensa la sua attesa, momento che arriva al 2’ con l’argentino Luis Alberto Nica che con splendida azione buca la porta difesa da Costantino Scacco, portiere del Pisoniano che sarà costretto ad uscire in seguito ad una pallonata al volto sostituito con il numero 12 da Fabio D’Aquilio. In questa fase della partita i leoni della Forte non mollano la presa ed è ancora Navarra prima a rendersi pericoloso e poi a strappare la terza rete portando i suoi sul 3-0. Il Pisoniano si rende conto di essere in balia della squadra di casa e che inesorabilmente la morsa dei leoni si sta stringendo sempre più, tenta una reazione, ma si rivela solo uno scatto all’ennesima ferita inferta da Hamazawa al 25’ prima (4-0) e da Capitan Forte al 26’(5-0) alle quali si aggiungono numerosi altri colpi battuti da i nuovi entrati Mosti e Graziani fino al goal del 6-0 realizzato da Fedele con cui si conclude il primo tempo. 


Secondo tempo. Nella seconda metà di gioco la musica non cambia ed è di nuovo Hamazawa che apre le marcature al 3’ seguito da Forte al 5’ nelle reti rispettivamente del 7-0 e 8-0, la squadra lepina controlla la partita continuando a mantenere le redini del gioco e il possesso palla. E’ importante sottolineare la prestazione della squadra che nell’avvicendamento dei cambi ha visto i vari Alteri, Graziani, Mosti, Fedele e Merlo tenere alto il ritmo di gioco a dimostrazione di come il gruppo stia crescendo, ampliando così le scelte a disposizione del mister, e al tempo stesso come si vada strutturando una squadra che può puntare in alto. E’ stato proprio Merlo ad andare in goal al 16’ e portare a nove i sigilli per la squadra colleferina in quella che è ormai la dura legge del Palaromboli, divenuto una fortezza inespugnabile. La partita si conclude sul punteggio di 12-0.


Il commento. Tra  Forte, Nica e Hamazawa che portano il personale bottino della giornata a tre reti ciascuno, la sfida tutta interna per fregiarsi del riconoscimento di migliore in campo del match. I complimenti vanno ai ragazzi e al mister Paolo Forte che ha saputo costruire una squadra a sua immagine, memore delle esperienze avute nelle categorie superiori della serie nazionale, quello che per tutti è Il “Mister” è stato in grado di dare l’esempio di come  puntando sui giovani e sul settore giovanile, credendo in un progetto si possa innovare e rinnovare questo sport.