Notizie

Urbetevere, che show! Quattro gol al Latina

Grande esordio al Serilli per la squadra di Barba: i pontini passano subito in vantaggio ma poi si arrendono di fronte allo strapotere gialloblu



URBETEVERE - LATINA  4-1  
MARCATORI Barbarossa 2’pt (LA), Costantini 14’pt (UR), Marras N. 31’pt (UR), Battistelli 19’st e 23’st (UR)   URBETEVERE Tocci 6, Battistelli 7, Scomawzon 6.5, Gaspar 6, Bertolini 6 (24’st Bruschi SV), Friano 6, Marras N. 6.5 (14’st Saccuti 6), Bayslach 6, Marras D. 6 (7’st Gazzarra 6), Costantini 6.5 (6’st Battista 6), Milani 6 (20’st Bennardini SV)   (st Di Noia 6)  PANCHINA Dragone  ALLENATORE Barba    
LATINA Salvini 5.5 (29’st Manioti SV), Biasini 5.5 (3’st Franchini 6), Ruggeri 5.5 (22’st Tomei SV), Frattarelli 6, Marcos 5.5, Calandrini 5.5, Caranzetti 6 (5’st Paduano 6), Salaorno 6 (23’pt Romani 6), Barbarossa 6, De Bellis 5.5, Di Ratta 5.5 (9’st Tosi 5.5)   (23’st D’Alessandro SV)  ALLENATORE Ciriello  
ARBITRO Ottaviani di Roma 2, voto 6  
NOTE Angoli 6-2. Rec. 1’pt - 1’st

Poker Urbetevere ©Laura Del GobboLa seconda giornata del torneo Serilli si apre con il dilagante 4-1 dell’Urbetevere, inflitto al Latina. Un match, che non lasciava presupporre un simile esito, non dopo le primissime battute, almeno. Due minuti dopo il fischio d’inizio, infatti, il Latina si trova proiettato in avanti, con palla pericolosamente orbitante nell’area dei padroni di casa: pasticcia Tocci, che non riesce a trattenere il pallone, Barbarossa lo punisce con il goal dello 0-1. Non è la miglior Urbetevere, al di là del goal subìto. Si sente odore di ruggine estiva nell’aria. La formazione di Barba però non si lascia intimorire dal risultato e al 14’ giunge la rete del pareggio grazie a Costantini che concretizza lo sviluppo di un calcio d’angolo con il destro al volo vincente. Una volta ripristinata l’equità del segnapunti, l’Urbetevere pare, poco a poco, sganciare il freno a mano. Si inizia a vedere qualche bella percussione in avanti, il fraseggio, il ritmo: al 18’ Nicolò Marras riceve palla in area avversaria, solo oltre la linea difensiva (lo tiene in gioco Morcos), Ma il tiro scoccato è debole, eseguito in ritardo, Salvini ci arriva. Questa è la situazione tipica, di una patina negativa che l’Urbe non riuscirà mai a grattare via in partita: la mancanza dei tempi. Tante occasioni simili a questa, gettate all’ortiche per mancanza di puntualità. Non è il caso della situazione creata al 24’, con il colpo di testa teso e bello di Milani a far risuonare il palo; rientra, invece, a pieno titolo in quella casistica il tentativo di Marras Nicolo’ al 29’, con il colpo di testa morbido a cercare la traversa, oltrepassandola. Una schiacciata sarebbe stata la soluzione preferibile. Ma è il cercare il pelo nell’uovo, perchè l’Urbetevere c’è, come anche i suoi goal. Chiude il primo tempo infatti sopra di 2-1 con il goal di Nicolo’ Marras, che stavolta, ha l’intuizione giusta con il diagonale sul secondo palo (non irresistibile, a dire il vero) che inganna un poco convinto Salvini. Il Latina, seppur giochicchiando in avanti, soffre e affonda inevitabilmente per colpa di una difesa spesso trovata impreparata (in fase di copertura) e poco lucida (in fase d’impostazione). Crea una piccola occasione al 15’, con i tiro di Romani ad accarezzare il secondo palo, poi cede: al 19’ arriva l’affondo in rete di Battistelli che raddoppia al 23’ con il colpo di grazia del 4-1.