Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Valentini, Bendia, Ferretti: Almas, salvezza più vicina

I biancoverdi passano in casa dell'Accademia Calcio Roma e rimangono a +2 sulla zona play out



29a Giornata
1 - 3

MARCATORI 26’ptValentini (AL), 2’st Bendia (AL), 32’st Ferretti (AL), 49’stBrighi (AC) 

ACCADEMIA CALCIOROMA Peri 5.5, Ameli 5, Antenucci 5 (22’st Marulla 5.5), Pascucci 5(11’st Alessandrelli 5), Pastorelli 4.5, Alaimo 5.5, Baldacci 5.5(28’st Restivo sv), De Bartolo 5 (8’st Castorani 5.5), Luciani 5(9’st Gjipali 5.5), Brighi 5.5, Guida 5 PANCHINA De Battistis,Spallacci ALLENATORE Papotto 

ALMAS ROMA Brunetti6, Gaffi 6, Gejka 6.5, Manni 6.5, Bertini 6.5 (42’st Succi sv),Valentini 7 (19’st Sbarzaglia 6), Incoronato 6.5, Biasini 6.5,Speranzini 5.5 (8’st Monteneto 6), Erbacci 6.5 (22’st Ferretti 7), Bendia 7 (34’st Scicchitano sv) PANCHINA Ballanti, Cosimetti ALLENATORE Rossi 

ARBITRO Giordani diAprilia, 5 

NOTE Espulso Pastorelli (AC) per doppia ammonizione Ammoniti De Bartolo, Alaimo,Gejka, Manni, Bertini, Valentini Angoli 3-5 Fuorigioco 2-2 Rec. 2’pt,4’st


Almas, foto d'archivio (photosportiva.it)Una brutta Accademia cade in casa sotto i colpi dell’Almas Roma, che ora scappa dalle inseguitrici e tiene salda la quint’ultima piazza valevole per evitare i playout. La squadra di Papotto (seconda in classifica)nonostante la sconfitta, viene invece graziata dal Certosa, che si suicida sul campo dell’Albalonga e rimane distante due lunghezze ad una giornata dal termine della stagione regolare. Nel primo tempoinizia forte l’Almas, ma è l’Accademia a creare più gioco, soprattutto sulle fasce con cross però imprecisi e inconcludenti;così i pericoli verso la porta di Brunetti sono veramente pochi. Al 26’ arriva il gol degli ospiti che sblocca la partita: con un grantiro di destro dalla distanza Valentini trafigge l’estremo difensore avversario e porta i suoi in vantaggio. 3’ più tardi la squadra di Papotto prova subito a ristabilire la parità, ma il cross pericoloso dalla destra di Ameli è allontanato bene dalla difesa ospite. Nel secondo minuto di recupero della prima frazione Biasini ha un’ottima opportunità su punizione per incrementare il vantaggio prima dell’intervallo, ma la sua conclusione finisce alta. Nella ripresa ci si aspetta una reazione dei padroni di casa, ma il campo dice tutt’altro. Passano soltanto 2’ dall’inizio del secondo tempo earriva il gol del raddoppio degli ospiti: Ameli e Pastorelli combinano un disastro in fase di disimpegno, ne approfitta Bendia che prima calcia addosso a Peri e poi sulla ribattuta, a porta vuota,firma il gol dello 0-2. È in confusione l’Accademia, che non riesce a rialzarsi dopo i due colpi subiti e rischia di vederincrementare lo svantaggio a causa delle pericolose ripartenze avversarie. Come se non bastasse arriva anche l’espulsione perPastorelli (doppia ammonizione), che lascia i suoi in inferioritànumerica e con l’arduo compito di recuperare il doppio svantaggio con un uomo in meno. Al 13’ Guida avrebbe una clamorosa opportunità per riaprire la partita tutto solo davanti al portiere, ma il Signor Giordani di Aprilia interrompe l’azione per fischiare un fallo allimite dell’area su Baldacci, non concedendo così la regola delvantaggio e scatenando le furiose proteste della squadra di casa. Sulla punizione seguente non succede nulla e il risultato rimane invariato. Al 32’ arriva il terzo gol dell’Almas che chiude la partita: Gejka, dalla sinistra, propone un cross che attraversa tuttal’area, dall’altra parte Ferretti è libero di stoppare ecalciare di destro battendo per la terza volta Peri. Nell’ultimo dei 4’ di recupero l’Accademia trova l’inutile gol della bandiera con Brighi, abile a trafiggere l’estremo difensore avversario e a siglare il gol che fissa il punteggio sull’1-3.