Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Valerio Giannetti ci racconta le emozioni di vestire la maglia dell'Eretum

L'under 21 eretina, nata pochi anni fa, è pronta a ripetere i recenti successi



L’Under 21 dell'Eretum è una realtà nata pochi anni fa grazie alla determinazione del mister Alessandro Di Nicola che per due anni ha guidato questi ragazzi per poi approdare in prima squadra. Un gruppo di amici che ha lottato, sudato e si è impegnato in ogni allenamento tra mille difficoltà, ma che hanno regalato proprio l’anno scorso una grande soddisfazione a tutta l’Eretum con la vittoria della Coppa Lazio


Valerio Giannetti, il capitano, incarna in sé i valori e la passione per questa maglia fa un bilancio di queste ultime Valerio Giannettistagioni "Il primo ringraziamento per questi anni da leader va sicuramente al mister Alessandro Di Nicola che, nel secondo anno della "prima juniores" ha deciso di farmi sentire tutta la sua fiducia affidandomi la fascia da capitano e da quel momento non l'ho più lasciata. Il bilancio di questi anni è chiaramente positivo vista l'armonia e la chiarezza che c'è sia nel gruppo sia nella società"

Cosa c'è di speciale in questo gruppo e nella società Eretum? "Prima di essere una società, l'Eretum è una famiglia. In 3 anni che sono qui mi sono sentito sempre parte di un gruppo importante che ha come obiettivo quello di vedere felici tutte le persone che ne fanno parte. Penso non ci siano altre parole per descriverlo".

Sempre presenti anche sugli spalti la domenica per incitare la prima squadra, come nasce questo legame così passionale con questi colori e questo paese? "Essendo nato e cresciuto a Monterotondo, l'identificazione personale con l'Eretum avviene quasi in maniera automatica visto che è l'unica società che rispecchia interamente le tradizioni monterotondesi. Questo è sicuramente il motivo per cui remiamo tutti dalla stessa parte e sosteniamo tutti gli stessi colori"

Il ricordo più bello in questi anni di Eretum? "Calcisticamente e umanamente parlando in questi 3 anni di Eretum le emozioni non sono di certo mancate, partendo dal primo derby col Mentana al Cecconi (finito 1-1) con una cornice di pubblico mai vista prima fino ad arrivare all'esordio con la prima squadra. Sicuramente pero il ricordo più bello in questi anni di Eretum non può che essere la coppa under 21 vinta lo scorso 7 giugno,con gli amici di una vita, dopo un inizio non molto facile sia a livello personale che a livello di gruppo"

Un messaggio da capitano ai tuoi compagni. "Più che semplici compagni di squadra, siamo amici. Ritrovarmi a giocare con ragazzi con cui sono cresciuto è la cosa più importante per me. Loro sanno quello che penso dato che viviamo praticamente insieme, quindi non mi sento di dovergli recapitare un messaggio in particolare. Vorrei fare piuttosto un "in bocca al lupo" a tutta la squadra per l'inizio di questa stagione sperando, magari, di poter vincere il campionato quest'anno"