Notizie
Categorie: Calcio a 5

Velletri, parla il dirigente Massimo Acchioni

Durante la pausa invernale, uno dei volti nuovi della società veliterni fa il punto della situazione



Massimo AcchioniSosta Natalizia e tutti i campionati fermi. Il momento migliore per sentire Massimo Acchioni, uno dei nuovi dirigenti del ASD Velletri C5 e responsabile campo del settore giovanile. 


Un primo bilancio dopo questi primi 6 mesi di operatività.

"Il bilancio dei primi sei mesi di attività di questa nuova società, è assolutamente positivo. Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati all'inizio, quali la formazione di tutte le categorie, dai piccoli amici fino ad arrivare alla prima squadra. La società si è arricchita della presenza di nuove figure, che stanno dando il giusto slancio per il raggiungimento dei risultati. Grazie al costante dialogo con l'amministrazione possiamo usufruire di spazi al coperto dove poter far allenare i nostri piccoli . Siamo molto attenti ad una crescita psico-fisica, avendo un confronto costante con le famiglie . Il lavoro tecnico-tattico è affiancato ad un lavoro di mental coatching, grazie alla preparazione dei nostri istruttori e dirigenti ai quali tutti va il mio ringraziamento per il grosso lavoro che fanno."


Campionati fermi ma la categoria Juniores, grazie a te e a Mister Nanni è stata protagonista di due bellissime iniziative. Lunedi a Velletri avete ospitato la rappresentativa Allievi e nel week end siete stati ospiti di un quadrangolare di primissimo livello con squadre del calibro di Olimpus Olgiata, Carlisport Cogianco e Partenope Napoli.  

"Sono stati due eventi molto importanti per la nostra società. L'amichevole, organizzata con la rappresentativa ha costituito un momento di ulteriore crescita, non solo per la categoria Juniores, ma per tutto il Velletri. Crediamo che il confronto con realtà diverse dalle nostre sia fondamentale per migliorarci e che costituisca inoltre un'occasione per dare la giusta visibilità ai nostri ragazzi. L'invito a partecipare ad un quadrangolare di prestigio, è stato per noi un momento di orgoglio. La società Olimpus Olgiata, nella persona del sig. Angelucci Alessandro, organizzatrice del torneo ha invitato società di alto livello, con le quali i nostri ragazzi non hanno sfigurato. Anche se in questo torneo siamo arrivati quarti, portiamo a casa cose più importanti, come la consapevolezza dei nostri limiti, la comprensione di tutto ciò che dobbiamo ancora migliorare. Abbiamo obiettivi ambiziosi, e anche questo è funzionale al raggiungimento dei nostri scopi.

Per concludere vorrei augurare per il nuovo anno, che tutte le nostre categorie ottengano risultati positivi nei rispettivi gironi . Un augurio particolare alla nostra prima squadra che milita in C1."