Notizie

Velletri, un cantiere rivolto verso il futuro

L’assessore agli Affari generali, Luca Masi, racconta risultati e programmi dell’Amministrazione comunale veliterna



Aula consiliare del comune di VelletriE’ una bella giornata di primavera, quando Luca Masi, assessore agli Affari generali-Servizi demografici-stato civile-anagrafe elettorale ci riceve presso l’imponente Palazzo municipale di Velletri per illustrarci, in presa diretta, l’abbondante bilancio che l'Amministrazione comunale di cui fa parte sta registrando recentemente. Un bilancio che, pur essendo ancora provvisorio, è alquanto lusinghiero e che spinge lo stesso assessore a ragguagliarci in maniera precisissima, quasi come un fiume in piena, carico di entusiasmo per quanto realizzato e di aspettative per quanto il Municipio ha accantierato in questi ultimi tempi. “Velletri è veramente un cantiere orientato verso un futuro allettante – ha detto Masi – specie guardando ai problemi quotidiani: anzitutto, stiamo portando avanti la realizzazione di un impianto d'avanguardia per i rifiuti umidi, anche in conseguenza di una raccolta differenziata porta a porta che al momento ha abbondantemente superato la metà della popolazione; al momento stiamo portando avanti anche un discorso di ascolto ed interlocuzione con i rappresentanti dei vari comitati cittadini, per fare in modo che le preoccupazioni vengano appianate, la sostenibilità divenga il vero obiettivo di tutto e si  abbandonino le posizioni personali e le valutazioni parziali.” Questo dunque per quanto riguarda il fronte rifiuti; per quanto concerne invece le novità sul piano dell'innovazione, Masi racconta “Stiamo gettando inoltre le basi per un prospero sviluppo, dopo aver risolto il grave dissesto economico-finanziario che in questi ultimi cinque anni ha lievemente inficiato il nostro lavoro. Ad ogni modo, proseguiamo con tenacia ed ora ci stiamo orientando verso uno sviluppo tecnologico che porti in città una rete Lan cablata accessibile da tutti i punti pubblici, con accesso naturalmente gratuito. Evidentemente tutto questo si ricollega alla preoccupazione dell'amministrazione comunale riguardo al problema del digital divide, onde evitare che la nostra popolazione trascuri l'informazione dei media digitali, della quale deve necessariamente fruire. Proprio per questo – ha incalzato Masi – stiamo predisponendo, mediante finanziamento europeo, una ulteriore rete di ledwall che vada a coprire le aree strategiche veliterne: la Siemens è l'ente che gestirà tale intervento, da noi promosso con un approccio olistico, dove non si centri tanto l'attenzione sul progetto in sé quanto sui risultati che comporta. Accanto ai Ledwall stiamo predisponendo pure delle telecamere che vadano a potenziare il discorso sicurezza e ci stiamo interessando alle politiche di invecchiamento attivo della popolazione, mediante attenzione ai diversi centri anziani ed un servizio di bike sharing che, opportunamente disciplinato con servizi di identificazione ed un dispendio economico esiguissimo, garantisca agli utenti una ottimale fruizione del territorio.” Dalla rete urbana ai trasporti il passo è breve “Anche sul piano dei trasporti abbiamo delle novità in arrivo – dice l'assessore - con la Circumvallazione di ponente, che dopo circa quattro decenni di attesa permette un rinsaldo del tessuto urbano.” Ciò detto, non poteva mancare l'ambito culturale e qui il racconto di Masi si fa appassionato “Nell'ambito culturale invece è stato completato il recupero delseicentesco Convento del Carmine – ha detto l'assessore – e si tratta di un traguardo unico nel suo genere, che ci ha permesso anche, attraverso il federalismo demaniale, di acquisirne la proprietà e dunque di farne un polo civico per la promozione della Cultura. Ancora in questa prospettiva, andremo ad annunciare tra breve una conferenza stampa relativa al recupero dei resti di un soldato tedesco, seppellito nel territorio comunale e ritrovato grazie ad un lavoro sinergico che ci ha permesso di gettare nuova luce sugli eventi di quell'epoca storica.” Insomma, un carnet ricchissimo sebbene ancora in via di completamento, che inorgoglisce giustamente l'Assessore Masi e che spinge la nostra stessa redazione a seguire, di qui in avanti, i progressi di questa dinamica amministrazione.