Notizie

Verso il derby delle Lupe, parlano i due capitani

Seconda tappa d'avvicinamento verso la "nuova" stracittadina: intervista doppia ad Alessio Cucciari della Lupa Roma e a Emiliano Moretti della Lupa Castelli Romani



Capitani a confronto: a sinistra Emiliano Moretti, a destra Alessio Cucciari ©Facebook/Lupa RomaDalla voce dei tecnici a quella dei capitani. Si avvicina sempre di più il derby tra Lupa Castelli Roma e Lupa Roma. In vista del big match, abbiamo voluto sentire anche la voce dei condottieri delle due squadre: da una parte Emiliano Moretti (che prenderà la fascia in vista dell'assenza di Spurio), dall'altra Alessio Cucciari. Parlano i giocatori.

Manca poco a questo primo derby. Che aria si respira nello spogliatoio?
Moretti: Quella di un derby vero, anche perché molti di loro li conosciamo personalmente. L’aria è abbastanza tesa perché veniamo dall’ennesima sconfitta al 90’. Un match importante come questo servirà quindi per tirare fuori il carattere.
Cucciari: Alla fine, seppure rappresenti una novità, si tratta di un vero e proprio derby, anche perché tanti giocatori avversari li conosciamo bene. Una certa pressione si sente e vogliamo far bene per agganciare i primi posti della classifica.

Giocare una partita del genere non è mai semplice. Cosa ci vorrà per vincere?
M: Bisognerà scendere in campo concentrati e sarà importante la voglia di ognuno di noi. Dovremo affrontare il match sereni, anche se avremo tutti gli occhi puntati su di noi.
C: Ci servirà la determinazione e la grinta. Dobbiamo giocare come sappiamo: palla a terra. Noi siamo stati sempre molto bravi fino ad ora a trovare il gol ma dietro ne prendiamo ancora troppi: dovremmo essere solidi in difesa.

L'altra squadra dispone di molte individualità. Chi sarà da tenere d'occhio?
M: Sinceramente? Nessuno. Sono un ottimo gruppo ma a livello d’individualità non c’è qualcuno che ci mette particolarmente paura. 
C: Anche se è in dubbio, Spurio è quello che mi spaventa di più. Attenzione anche ad Argento là davanti. Noi però non temiamo nessuno.

Facciamo un gioco: rientrate negli spogliatoi all'intervallo sotto di un gol. Cosa dici ai tuoi compagni?
M: "Andiamo in campo cercando di recuperare la partita, che se stiamo perdendo è perchè abbiamo sbagliato qualcosa. Non stiamo qui per fare una passeggiata. Daje!" 
C:  "Ragazzi, cosa non ha funzionato? Adesso rientriamo in campo e giochiamo come sappiamo, con la grinta giusta"

Chiudiamo con il tuo pronostico. Quanto finisce il derby?
M: 2-1 per noi, dai. La stiamo preparando bene, siamo motivati e concentrati.
C: Vinciamo noi 2-1. Anche se chiudere senza subire gol non ci darebbe fastidio…