Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Verso il derby delle Lupe: voce a Carboni e Angelocore

Il primo round della stracittadina lo giocano i due tecnici. Carboni: "Il derby? Pesa per quello che possono valere i tre punti". Angelocore: "Occhio a Svidercoschi"



Image titleQualche giorno ancora e poi, finalmente, sarà derby. Per la prima volta, le due Lupe saranno una di fronte all'altra in una partita tutta da vivere. A guidare i ventidue in campo ci saranno Mauro Carboni e Marco Angelocore, pronti a Ottanta minuti combattuti a suon di contromisure, accorgimenti tattici e sostituzioni vincenti. Una vera e propria sfida nella sfida perchè, il primo round di questo derby tra Lupa Roma e Lupa Castelli Romani, si giocherà in panchina.

Il primo derby delle "Lupe" si avvicina, sentite il clima della stracittadina o è una partita come le altre?
Carboni: “L'unica cosa che cambia è che molti giocatori si conoscono però per il resto la stiamo preparando come tutte le altre. Tutte le partite hanno le loro difficoltà e noi cercheremo di farci trovare preparati”.
Angelocore: “Inutile dire che questo non sarà un weekend come tutti gli altri. Io magari riesco a gestire meglio la pressione, visto che ormai è tanto tempo che affronto partite del genere, i ragazzi magari la sentono un po' di più. In fondo questo è sempre un derby e perciò è normale che sia una partita particolarmente sentita”.

Come si vince questo derby?
C: “Continueremo a puntare su quelle che fino ad oggi sono state le nostre basi. Impegno, attenzione tattica e entusiasmo. I risultati che abbiamo ottenuto stanno portando tanto entusiasmo però dobbiamo fare attenzione, lo sgambetto è sempre dietro l'angolo”.
A: “E' difficile dirlo. La Lupa Roma ha fatto tanti gol prendendone pochi e ha dimostrato di avere davvero pochi punti deboli. Noi partiamo sfavoriti, mi aspetto una bella partita ma per noi sarà dura”.

Cosa ti spaventa dell'avversario?
C: “Sappiamo che hanno dei bravi giocatori ma il collettivo è l'arma che gli ha permesso di ottenere i migliori risultati. Per quanto ci riguarda ci stiamo però concentrando su noi stessi".
A: “Sono una squadra quadrata e con giocatori importanti come per esempio Basile che là in mezzo detta i tempi di gioco. Chi mi preoccupa di più? Be' sicuramente Svidercoschi che è uno che sa far gol alla prima occasione che gli si concede”.

Quanto un risultato di una partita del genere può influire sulla stagione?
C: “Pesa per quello che possono valere i tre punti. Siamo alla nona giornata e non credo che il risultato, qualiasi esso sia, possa incidere sull'obiettivo finale o intaccare quanto fato sino ad ora”.
A: “La sconfitta per noi sarebbe più pericolosa mentre magari loro possono gestire il maggior numero di punti che hanno fatto sino ad ora. Sul morale il risultato di questa partita può davvero pesare tantissimo però alla fine siamo solo all'ottava giornata, c'è ancora tanto da giocare”.

Un pronostico: quanto finisce il derby?
C: “Spero che sia bella partita e che la gente si diverta. Chiedo solo che la mia squadra giochi con entusiasmo poi quello che verrà lo accetteremo serenamente. Scaramantico? Sì, diciamo così...".
A: “Sinceramente? Firmerei per il pareggio”.

Domani sera non perdetevi la seconda puntata del nostro speciale: l'intervista doppia a Scarpecci e Cucciari, capitani delle due squadre.