Notizie

Verso Roma - Frosinone: ecco i duelli chiave del match

Sabato a Trigoria la gara più attesa della stagione: analizziamo i tre faccia a faccia che potrebbero risultare decisivi nell'equilibrio della partita



E’ la partita dell’anno, la partita degli ex, la partita che tutti aspettano. In poche parole, è Roma - Frosinone. Coppitelli ritorna a Trigoria e lo fa ad avversario, pronto ad incontrare l’ex collega Alberto De Rossi. Non sarà solo una sfida tra i due tecnici però: sono tanti i duelli in mezzo al campo che risulteranno decisivi e abbiamo scelto di prendere in esame i tre più interessanti. Rimane solo un grande dubbio ed è quello che riguarda la presenza del bomber ciociaro Volpe e del difensore giallorosso Marchizza: il primo è alla prese con qualche linea di febbre, il secondo con un infortunio alla caviglia. In attesa e con la speranza di vederli in campo (scommettiamo sulla titolarità di entrambi),  iniziamo a tuffarci in quello che sarà un big match da brividi. Lo straordinario momento di forma dei canarini contro l’esperienza dei giallorossi: chi la spunterà? 

Gargiulo e Soleri ©Laura Del GobboGARGIULO vs SOLERI Nessun giro di parole: sabato il centravanti giallorosso dovrà rimboccarsi le maniche. Sì, perché Gargiulo è uno dei tanti giocatori del Frosinone che sta stupendo con le sue prestazioni. Emblematica la partita del centrale contro la Lazio di qualche settimana fa in cui non fece vedere neanche un pallone agli attaccanti biancocelesti: imbarazzante, in senso positivo, la sua intelligenza tattica e la capacità di farsi trovare sempre al posto giusto nel momento giusto. Insieme a Iafrate, sta componendo una delle migliori coppie centrali del campionato Primavera, con una particolarità però assolutamente da non sottovalutare: Gargiulo è un terzino di ruolo. Sì, avete capito bene; così come Iafrate. Questo rappresenta uno dei tanti tasselli che vanno poi a formare il miracoloso mosaico creato ad arte da Coppitelli. Soleri e Tumminello, a turno, dovranno essere bravi ad avere la meglio soprattutto dal punto di vista fisico e dell’anticipo. Di cross ne arriveranno tanti nell’area di rigore ciociara e solo in pochi fino ad ora sono riusciti a superare in anticipo il difensore dei canarini, un abilità che comunque è nelle corde del centravanti classe ’97. Preparatevi alle scintille.

Lorenzo Ranelli ©frosinonecalcio.comRANELLI vs DI LIVIO
Il capitano, l’anima del Frosinone contro il fantasista della Roma. Scontro decisivo nella zona nevralgica del campo. Il classe ’96 ciociaro in fase di rottura sulla propria trequarti avrà la possibilità di guadagnare palloni decisivi per i suoi e la sua abilità in fase di impostazione potrà permettere al team di Coppitelli di rendersi pericoloso in fase di ripartenza grazie alla velocità di De Santis e Trillò sulle fasce. Sarà quindi necessario il miglior Di Livio ad Alberto De Rossi, uno dei pochi capaci di illuminare le azioni di attacco giallorosse se il Frosinone dovesse decidere di rintanarsi nella propria area di rigore in qualche frangente del match.

Silvio Anocic ©Laura Del GobboDE SANTIS vs ANOCIC L’esterno d’attacco gialloblu tornerà a Trigoria dopo aver vestito la maglia giallorossa nella stagione passata. Tante le motivazioni, tanti i chilometri che ha macinato da settembre fino ad oggi. La sua velocità rappresenta ossigeno per Federico Coppitelli e il terzino serbo dovrà fare molta attenzione sulle accelerazioni dell’ala dei ciociari. Anocic ha dimostrato fino ad ora di aver un’ottima abilità negli ultimi metri, complice la sua grande capacità di andare al cross per le torri giallorosse; in fase di non possesso però ha palesato difficoltà in più di un’occasione e se la “saetta giallobu” dovesse vivere un’altra giornata di grazia, per la retroguardia capitolina sarebbero dolori. La presenza di Ndoj sulla mediana servirà a ridurre gli eventuali danni.