Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Vescovio, ricoverato presidente ma è fuori pericolo

Indisposizione per Vaccari dopo la trasferta di Bolsena, tac a Viterbo e trasferimento al Gemelli. L'allarme rientra nella notte



Paura in casa Atletico Vescovio, dopo la partita di campionato terminata 0-0 contro la Virtus Bolsena. Nel post gara, il patron Stefano Vaccari è stato colto da un malore mentre rientrava in città. Tutti pensano a un lieve mancamento per la consueta tensione dei 90' di gioco, ma all'ospedale di Viterbo i primi accertamenti parlano di emorragia interna. In serata, il trasferimento al Gemelli di Roma, dove arrivano notizie incoraggianti: nessuna emorragia, si tratta di un angioma.

Stefano VaccariLa ricostruzione. Dopo il triplice fischio di Virtus Bolsena – Atletico Vescovio, gara valevole per la 14° giornata del campionato di Promozione, girone A, il presidente del club ospite Stefano Vaccari, al seguito della squadra insieme a dirigenti e supporters, accusa un leggero malore durante il viaggio di ritorno verso la Capitale. Lo staff del club biancorosso decide di accompagnare il presidente al pronto soccorso di Montefiascone, per fare degli accertamenti e per capire l'entità del disturbo. Quella che sembrava essere una cosa da niente, si rivela più seria del previsto e, secondo i medici, il numero uno del Vescovio va trasportato all'ospedale di Viterbo. Da qui, le notizie che arrivano dal personale medico dopo una prima tac sono tutt'altro che buone: Vaccari avrebbe un'emorragia interna. Ansia e paura si diffondono tra gli amici e i compagni di viaggio del presidente. La tappa sucessiva è il policlinico Gemelli di Roma, dove iniziano a sopraggiungere amici e parenti, compresi i giocatori della prima squadra, venuti a conoscenza del fatto. Passano lunghe ed interminabili ore, Vaccari viene sedato e intubato. Intorno alle 2.30 del mattino, l'allarme rientra: uno dei dottori annuncia al fratello del paziente che è fuori pericolo. Il presidente non ha avuto un'emorragia interna, ma si tratta di un angioma. Vaccari è lucido, chiede di vedere gli amici e non risparmia le battute per i calciatori accorsi al suo capezzale. La situazione è dunque meno grave del previsto, ma da monitorare. Vaccari, con ogni probabilità, rimarrà sotto osservazione per un po', ma il peggio dovrebbe esser stato scongiurato.

La redazione di Gazzetta Regionale si stringe attorno alla società Atletico Vescovio e augura al suo presidente una pronta guarigione!