Notizie

Via della Dogana, flashmob di protesta: "Marino paga il parcheggio"

Un gruppo di manifestanti ha inscenato una contestazione pacifica attorno alla vettura del primo cittadino di Roma.



Un'immagine della protestaFlashmob improvviso questa mattina dietro Palazzo Madama, in via della Dogana Vecchia. Un gruppo di manifestanti si è radunato attorno ad una Panda rossa parcheggiata davanti la Chiesa di San Luigi dei Francesi iniziando a srotolare cartelloni e scritte. In un attimo la protesta è divenuta chiara. L’auto in questione è quella del Sindaco di Roma Marino, a cui i partecipanti al sit-in improvvisato hanno rimproverato la gratuità del parcheggio in questione. “Marino è l’unico cittadino – protesta il gruppo intorno alla macchina – che può parcheggiare gratis in un periodo nel quale si è innalzato il costo delle strisce blu togliendo gli abbonamenti alle stesse. E ora arriva la proposta di estendere la tariffazione anche alle periferie e di escludere le strisce bianche. Pretendiamo che questa macchina venga rimossa quanto prima – continuano i presenti – Marino è il primo cittadino e come tale deve dare il buon esempio. Perché si tagliano le linee degli autobus e allo stesso tempo si aumenta la tariffazione delle soste a pagamento? E’ un paradosso”. Alcuni dei cartelli esposti durante il pacifico assedio alla macchina del Primo Cittadino recitavano “Sindaco di Roma pagano solo i romani”, “Cittadino 240€ al mese di parcheggio mentre Marino parcheggia al Senato”, “Per Marino è rosso il cartellino”. Il flashmob è andato avanti per circa mezz’ora prima che il gruppo, controllato dalla presenza delle forze dell’ordine, si disperdesse senza creare problemi.