Notizie

Vigor Perconti esagerata! Pomezia schiantato: finisce 6-1

Gara a senso unico tra la formazione di Carenzetti e quella di Cianfrocca. Sugli scudi ancora Renzi, autore di una doppietta



VIGOR PERCONTI-POMEZIA                  6-1 

MARCATORI 14’pt, 31’st Renzi (V), 27’pt Remia (V), 3’st Della Santa (P), 22’st D’Aprile (V), 37’st Mastrantonio (V), 39’st Passini (V) 

VIGOR PERCONTI Fabiani (31’st Rizzi), D’Aprile (40’st Pompei), Stante, Remia (1’st Passini), Checola (16’st Topa E.), Valentini, Marra (31’st Passeri), Clarioni (24’st De Palo), Ciorba (16’st Sparaciari), Mastrantonio, Renzi. ALLENATORE Caranzetti 

POMEZIA Morellini, Angione (28’st Mercuri), Spagnolo (7’st Erdi), Di Bernardini, Carozza, Santomauro (16’st Celentano), Della Santa (19’st Crisci), Peciarca (1’st Lochi), Lungarella (36’st Ilasca), Meroni, Salaris. PANCHINA Sofroni. ALLENATORE Cianfrocca 

ARBITRO Giovannini di Ciampino 

NOTE Ammoniti Remia, Ciorba, Stante. Angoli 8-1 Rec, 1‘pt; 5’st 

Perconti, grande goleada © photosportroma.itLa Vigor Perconti maramaldeggia all’esordio casalingo contro il Pomezia: i ragazzi di Caranzetti superano con un tennistico 6-1 il malcapitato Pomezia di Cianfrocca e conquistano così la prima vittoria stagionale in campionato. A dispetto di quanto possa sembrare leggendo il punteggio finale, tuttavia, non è stata proprio una semplice passeggiata per il gruppo che soltanto quattro mesi fa conquistava un meritatissimo tricolore in terra di Toscana. L’avvio di gara infatti ha visto entrare in campo i rossoblu pontini con “gli occhi della tigre”, ma questo è anche giustificato dal fatto che di fronte avevano dei giocatori che nel passato torneo dei Giovanissimi Elite hanno scritto pagine indelebili di storia calcistica.

Il punteggio si sblocca al 14’ con il bomber Renzi, che sfrutta a dovere l’occasione presentatasi e supera Morellini, per il vantaggio della Vigor. Lo stesso capocannoniere del recente e trionfale torneo Lodovichetti costruisce almeno altre due palle gol nitide per mettere a segno la doppietta personale, ma la fortuna gli volta decisamente le spalle e non gli permette dunque di ripetersi. Il goal del 2-0 arriva però al 27’, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Remia spedisce nuovamente in fondo alla rete con un preciso colpo di testa. La Vigor Perconti potrebbe andare al riposo sul punteggio di 3-0, ma né Marra né Ciorba riescono ad iscrivere il loro nome sul tabellino dei marcatori.

La ripresa vede un Pomezia più reattivo, anche in virtù del punteggio parziale sfavorevole ed al 3’ trova il goal della speranza con Della Santa che sfrutta un errore difensivo insolito da parte di Checola e supera Fabiani in volata. Rimessasi incredibilmente in carreggiata. La squadra di Cianfrocca può sfruttare il fattore psicologico e tentare una rimonta che avrebbe dell’incredibile. A ristabilire la distanza nel punteggio ci pensa però D’Aprile che, al termine di una progressione personale alla Cafu dei tempi migliori, deposita in rete con il destro il pallone del 3-1 per i blaugrana (22’). Subìto il terzo gol, il Pomezia esce di fatto dal campo e la Vigor ha notevoli spazi per attaccare e trovare ben tre reti nell’arco di poco meno di dieci minuti, fra il 31’ ed il 39’, grazie a Renzi (che può dunque festeggiare la sua personalissima doppietta, ndr), Mastrantonio e Passini, che chiude così il punteggio sul 6-1 finale. Fa festa dunque la Vigor, che sale a quota 4 in classifica scavalcando proprio il Pomezia e conquistando la vetta della classifica insieme all’Urbetevere, al Savio ed all’Ostia Mare. Per i pontini un ko che fa senz’altro male a livello di punteggio, ma il tecnico Cianfrocca può ripartire dalla reazione dei suoi ragazzi a livello di orgoglio e potrà utilizzarla quale arma motivazionale per ripartire dalla sfida di sabato prossimo in casa, quando il club pometino riceverà l’Aprilia reduce dal ko esterno al “Don Calabria” per 3-2.