Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Villanova da sogno, è semifinale! Ko il Cassino

La formazione di Di Loreto disputa una prova di cuore e riesce a imporsi per 2-1 sui ciociari



VILLANOVA - CASSINO 2-1 (AND. 3-3)

MARCATORI
Ramceski 39’ pt (V), Gennari 39’ st (C), Camilli 46’ st (V)

VILLANOVA Trinchera 6, Di Mauro 7, Togna 6.5, Petrella 7, Ranieri 6.5, Santori 6, Ramceski 7, Dovidio 7 (42’ st Della Porta sv), Neroni 6.5 (36’ st Vitali sv), Meloni 6.5, Marini 7 (22’ st Camilli 6.5) PANCHINA Balestrieri, Teofili, Garritano, Giampaolo ALLENATORE Di Loreto

NUOVA CASSINO Agostini 6, Di Vito 5.5, Gennari 6.5, Pagnani 6, Lucchese, Tullio 5, Salemme 5.5 (1’ st Radu 5.5), Poziello 5.5, Perrotti 5 (5’ st Carlini 5.5), Belmaki 5 (19’ st Prisco 5.5), Giglio 5.5 PANCHINA Parravano, Cerullo, Valle, Shabanaga ALLENATORE Babusci (Grossi squalificato) 

ARBITRO D’Ascanio di Roma 2, 5

ASSISTENTI Santostefano di Viterbo e De Angelis di Roma 2

NOTE Espulso al termine della gara Gigio (C) per una manata ad un avversario Ammoniti Petrella, Dovidio, Di Mauro, Meloni, Santori Angoli 8-3 Rec. 2’ pt, 4’ st

La gioia del Villanova al termine della garaIl Villanova supera per 2-1 il Cassino e vola ad una storica semifinale di Coppa Italia d’Eccellenza. Risultato meritatissimo per un club che sta facendo passi da gigante anno dopo anno, con una prima squadra dall’età media bassissima (oggi in due delle tre sostituzioni sono stati fatti entrare due classe 1997, elementi della Juniores d'Elite allenata dal dg Stefano Volpe, che con il suo grande lavoro sta contribuendo alla crescita esponenziale della società) che sta disputando anche un ottimo campionato. Merito della gestione della famiglia Armeni (che dimostra che, con la programmazione adeguata possono essere costruite ottime squadre senza fare follie) e di Cristiano Di Loreto, tecnico che sta dimostrando tutto il suo valore. Continua, invece, il momento nero del Cassino, che esce dalla competizione. A questo punto resta solo il campionato per cercare di raggiungere l’obiettivo Serie D. Il risultato è assolutamente giusto, con il Villanova che ha avuto le occasioni migliori e ha tirato fuori una prestazione fatta di cuore e grande sostanza
, mentre i ciociari hanno combinato poco considerando i nomi che possono vantare in rosa, riuscendo a pareggiare solo con un tiro cross incredibile (e probabilmente non voluto) di Gennari, che è entrato con la complicità di Trinchera, che fino a quel momento era stato ineccepibile e bravo a negare il pari in due occasioni.

Primo tempo. Ci prova il Cassino con Perrotti al 4’, para Trinchera. Cominciano a spingere i padroni di casa, che conquisteranno sei corner nei primi 21’. Al 12’ il Villanova è pericoloso con Agostini che fuori dall’area protegge male il pallone, Meloni lo tocca facendolo arrivare a Neroni, cross dalla destra con la porta sguarnita e Pagnani che deve alzare di testa in angolo per evitare guai peggiori. Ci prova Dovidio da fuori al 17’, Agostini è attento. Due minuti dopo clamorosa chence per la formazione di Di Loreto sugli sviluppi di un corner con Meloni che conclude e Salemme che salva sulla linea di testa colpendo un compagno e il pallone che si spegne sul fondo. Grave errore di Santori al 32’, che di testa appoggia un pallone corto per Trinchera, si inserisce Giglio, il portiere salva sul pallonetto, ma il direttore di gara ferma tutto per la gamba alta dell’attaccante. Al 39’ il Villanova passa meritatamente in vantaggio: Marini mette un pallone dalla sinistra su cui non arriva Meloni, ma si avventa sulla sfera Ramceski che batte Agostini. Nel recupero il Cassino va vicinissimo al pareggio con Giglio di testa, ma Trinchera con un gran colpo di reni compie un autentico miracolo.

Secondo tempo. Nella ripresa, all’8’, contropiede del Villanova con Marini che serve Meloni, ma l’assistente ferma per un fuorigioco che a nostro giudizio non c’era. Sette minuti dopo clamorosa occasione sbagliata dal Villanova, con Dovidio che arriva sul fondo e mette un pallone basso che attraversa tutta l’area, ma né Meloni, né Neroni arrivano alla deviazione vincente. Al 30’ Tullio di testa colpisce male, Camilli recupera palla sulla sinistra, salta il diretto marcatore e conclude, Agostini mette in angolo. Due giri d’orologio e ci prova Prisco dal limite con una bella conclusione che non trova di poco lo specchio. Bella fase della partita, con i padroni di casa che sul ribaltamento di fronte si rendono pericolosi con Camilli che fa tutto bene al limite dell’area, eccetto la conclusione, centrale per Agostini. Sale di nuovo in cattedra al 36’ Trinchera che dice no ad una bella girata di Giglio. Sull’angolo successivo mischia in area, viene ribattuto il tiro di Di Vito, poi la botta di Giglio finisce di poco alta.Il pareggio del Cassino arriva al 39’: tiro cross da posizione impossibile di Gennari che prende uno strano effetto e clamorosa papera di Trinchera che si fa sorprendere regalando l’1-1. Due minuti dopo il Villanova sciupa un’altra ghiotta chance con il neo entrato Vitali, che da buona posizione di testa colpisce debolmente. Nel recupero il Villanova chiude la partita: contropiede di Petrella che allarga a sinistra per Camilli, abile ad entrare in area e mettere dentro per il 2-1 finale. Al termine della gara si accende una mischia e viene espulso Giglio, che rifila una manata ad un avversario; si scatena una piccola rissa anche fuori dal terreno di gioco e deve intervenire la forza pubblica per riportare la calma.