Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Virtus Divino Amore, Fabrizio Scaccia: "Dobbiamo evitare i cali di concentrazione"

Il tecnico ardeatino parla a poche ore dalla sfida di Coppa Lazio contro l'Easy Med: "Paghiamo a caro prezzo gli errori. Speriamo che la sfortuna ci lascia un po' in pace"



Fabrizio Scaccia, tecnico ardeatinoLa Virtus Divino Amore non ha avuto un inizio di campionato dei più facili. Un punto in tre gare non può considerarsi un bottino positivo, anche se le prestazioni messe in campo della formazione ardeatina hanno messo in mostra una squadra che merita bel altro piazzamento in classifica. Non ultima, la bella gara giocata alla pari contro una corazzata come quella dei Cosmos, che ha dovuto faticare non poco per ottenere i tre punti al PalaMillevoi: “Abbiamo giocato una partita molto positiva – spiega il tecnico ardeatino Fabrizio Scaccia – anche perché di fronte avevamo un’ottima squadra. Non voglio parlare dell’arbitro, ma sono accadute certe situazioni che hanno penalizzato il lavoro che svolgiamo in settimana. Loro sono sicuramente forti, ma noi siamo stati all’altezza e alla fine la differenza l’hanno fatto quei due o tre errori che abbiamo commesso”. Errori causati da piccoli cali di concentrazione che la Virtus ha mostrato nell’arco del match: “Questo è il nostro problema. Dobbiamo lavorare molto sull’aspetto mentale e, a dire la verità, siamo migliorati anche molto rispetto allo scorso anno. Purtroppo ci bastano due minuti di deconcentrazione per rovinare tutto. Sono comunque fiducioso, siamo ancora all’inizio e sapremo dire la nostra in campionato. Non sarà facile batterci”.


Squadra giovane. Le prime tre settimane di gare hanno mostrato sia i pregi che i difetti della squadra di Scaccia. Allo stesso tempo il Divino Amore ha dimostrato di avere ancora grandi margini di crescita, anche in considerazione dei giocatori giovani che compongono la rosa ardeatina: “Il nostro obiettivo è quello di fare bene – prosegue mister Scaccia -, ma con tanti giovani in squadra è chiaro che c’è molto da lavorare. Sono tutti ragazzi bravi e di ottima prospettiva, ma si devono ancora inserire nel contesto di squadra”. 


Anguillara ed Easy Med. Il Divino Amore tornerà in campo questa sera nella sfida di Coppa Lazio contro l’Anguillara, formazione esperta e che da anni lotta per i vertici della serie C2: “Quella di stasera sarà una gara molto ostica – spiega il tecnico ardeatino – ma è altrettanto vero che noi in coppa ci siamo sempre comportati bene. Lo scorso anno siamo andati molto avanti e per poco non siamo riusciti ad arrivare alle finali. Come detto prima, abbiamo pagato anche in questa manifestazione qualche errore di troppo. Noi ce la giocheremo fino in fondo e sono comunque fiducioso sulle potenzialità dei miei ragazzi”. Il prossimo turno di campionato, invece, metterà di fronte al team di Scaccia l’Easy Med Tivoli Guidonia, formazione retrocessa dalla C1: “Leggendo i nomi che la compongono, si capisce subito che è una squadra molto esperta. Dovremo stare attenti, cercando di non commettere i nostri soliti errori. Quando incontriamo formazioni molto esperte troviamo sempre maggiori difficoltà. Speriamo anche di avere un pizzico di fortuna dalla nostra parte. Finora, in ogni match, c’è sempre stata qualche situazione che ci ha penalizzato, e sarebbe ora che la cattiva sorte ci lasciasse un attimo stare”.