Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Viterbese, Ciancolini: "Ora c'è grande consapevolezza"

Le dichiarazioni del tecnico dopo la grande sfida di domenica contro l'Accademia Calcio Roma



Il tecnico Gianluca Ciancolini ©Paolo Lori Sei vittorie nelle prime sei uscite stagionali è una dato che dà coscienza. Coscienza che si è usciti dalla dimensione Regionale entrando in quella d'Elite, e che di conseguenza si può fare una grande annata. Mister Giancluca Ciancolini lo sa, si gode la sua Viterbese Castrense dopo il successo con l'Accademia Calcio Roma ma continua ad essere umile: “Ora il gruppo ha la consapevolezza di avere le carte in regola per fare ad un buon livello un campionato Elite. Fortunatamente non si è verificato ciò che pensavamo, ovvero che magari eravamo indietro rispetto a molte squadre essendo una neo promossa: invece stiamo riuscendo a ridurre il gap con le big, e ci siamo resi conto che abbiamo tutto per fare bene, anche se da qui alla fine ci saranno ancora tante battaglie. Voglio inoltre fare i complimenti all'Accademia per l'ambiente che abbiamo trovato”. I gialloblu oramai non sono più una sorpresa, c'è a questo punto curiosità riguardo quanto a lungo questa squadra manterrà questi ritmi, finora strabilianti: “E' l'interrogativo che ci poniamo tutti” prosegue Ciancolini “Per adesso c'è tanto entusiasmo, ed in questa situazione tutto è più semplice. Ho notato che c'è voglia di allenarsi, c'è determinazione, quindi solo il tempo potrà rispondere a questa domanda”. Infine il tecnico gialloblu analizza il prossimo impegno di campionato. “La partita di domenica prossima contro il Massimina dforse finora è la più difficile: tutti adesso parlano di noi, si complimentano, allora una partita sulla carta semplice può rivelarsi complicata. Temo più l'aspetto psicologico che quello tecnico: finora non abbiamo avuto pressioni, ora invece con i riflettori addosso potrebbe esserci un contraccolpo psicologico. Ci sono comunque tanti aspetti positivi, come i pochi gol presi o il fatto che sappiamo soffrire ed attaccare: con tutto questo la nostra consapevolezza cresce, abbiamo i giusti valori”.