Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Vittoria amara per il Real Podgora: niente playoff

I borghigiani dilagano con la Vis Fondi (10-2) ma devono accontentarsi del sesto posto. Alle fasi finali ci va il Penta Pomezia che supera lo Sporting, sconfitto a Velletri. 




Real PodgoraLa classifica non mente, la griglia playoff ancora di meno e così il 10-2 rifilato dal Real Podgora alla Vis Fondi resta il successo più amaro di tutta la stagione perché lancia in quinta posizione il Penta Pomezia con la squadra di Paccassoni che chiude la stagione sesta a -1. La squadra borghigiana approccia la gara con voglia e determinazione mettendo già la gara in discesa con due gol in tre minuti. Rango e Cesari infatti mettono l’incontro sul binario giusto con il capitano che al 7’ sfiora il terzo gol colpendo il palo. Il Real può dilagare già da subito ma Barbierato e Capogrossi sciupano tutto fino a quando, al 23’, è Ruggieri ad andare in gol battendo Sabatino. Barbierato al 28’ ha un’altra occasione d’oro ma pecca di egoismo puntando troppo al dribbling e poco alla concretezza spedendo la palla a lato dopo aver saltato tre uomini al limite dell’area. La risposta fondana però è letale perché al 29’ porta la firma di Pannozzo. Nella ripresa la musica cambia da subito o, più che altro, torna quella di avvio di gara con la violenta conclusione di Capogrossi che vale il nuovo vantaggio a pochi secondi dal fischio d’inizio. Il Podgora torna padrone del campo e, dopo una bella parata di Sabatino su Passannante arriva anche il 4-2 con Ciuffa. È questo il momento in cui la squadra di Paccassoni mette il lucchetto al risultato aumentando, con il passare del tempo, le mandate. Al 7’ infatti il risultato è già 6-2 per i padroni di casa grazie alle due reti del solito Cesari. È un momento di dominio per il Real che però comincia a sciupare clamorosamente dalle parti di Russo. In particolar modo è Ciuffa a sfiorare più volte il gol senza mai mettere la palla in rete. All’8 il suo passaggio sul secondo palo non trova compagni liberi, un minuto più tardi si fa neutralizzare la conclusione a pochi passi da Russo mentre al 10’ci si mette anche la sfortuna con un bolide dalla distanza che sbatte sulla traversa, poi sulla linea e viene respinto dall’estremo difensore ospite. Due minuti più tardi sono due difensori ad immolarsi sulla conclusione a botta sicura del numero dieci borghigiano evitando il totale tracollo. Un tracollo però che è nell’aria e così, dopo un miniforcing rossoblù rimandato al mittente da Sabatino, il Podgora va nuovamente in gol dilagando. Capogrossi va in gol in contropiede mentre sull’asse Montalto-Barbierato quest’ultimo va a battere l’incolpevole Russo. Sull’8-2 andare nuovamente in rete non è difficile per i borghigiani che timbrano ancora il cartellino con Cesari (autore di un poker) ed ancora Barbierato.

REAL PODGORA – VIS FONDI 10-2 (2-2 pt)

REAL PODGORA: Sabatino, Paolucci, Rango, Altobello, D’Uva, Capogrossi, Montalto, Cesari, Ciuffa, Barbierato, Del Duca, Ciarla. All. Paccassoni

VIS FONDI: Rosati, Maggiacomo, C.Napolitano, Bianchi, Peppe, Iannitti, Passannante, Pannozzo, Ruggieri, Triolo, L.Napolitano, Russo. All. Collu 

MARCATORI: 1’pt Rango, 3’pt Cesari, 23’pt Ruggieri, 29’pt Pannozzo, 1’st Capogrossi, 5’st Ciuffa, 6’st Cesari, 7’st Cesari, 17’st Capogrossi, 22’st Barbierato, 25’st Cesari, 29’st Barbierato