Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Vivace Grottaferrata: la parola al tecnico Andrea Borsa

L'allenatore della prima squadra ci parla della vittoria ottenuta nel turno preliminare di Coppa Italia e degli obiettivi della società



É una delle formazioni appena promosse dalla Prima Categoria, ma è comunque una squadra che per qualità ed affiatamento del collettivo è destinata a ricoprire un ruolo tutt’altro che marginale nel prossimo girone C di Promozione. Stiamo parlando della Vivace Grottaferrata del tecnico Andrea Borsa, che ha dimostrato nell’andata del turno preliminare di Coppa Italia, vinto per 2-1 con il Latina Scalo Cimil, di essere già in buone condizioni. L’allenatore Andrea Borsa ci parla di questa prima partita ufficiale e degli obiettivi in vista del campionato ormai alle porte.  


Mister nel turno preliminare di Coppa Italia è arrivata una vittoria. Come ha visto la sua squadra e in cosa dovete Il tecnico della Vivace Grottaferrata Andrea Borsaancora migliorare? 

“Come prima partita non mi posso davvero lamentare. Abbiamo disputato una gara decisamente positiva sotto diversi punti di vista. Abbiamo mantenuto costantemente il pallino del gioco in mano e messo in campo grande intensità, creando tantissime occasioni da rete, soprattutto in un primo tempo che si è chiuso sul risultato di 1-0, ma in cui avremmo meritato un vantaggio decisamente più ampio. Forse l’aspetto in cui dobbiamo ancora migliorare è l’incisività sotto porta. Abbiamo fallito troppe occasioni da gol e a certi livelli questi errori li paghi. Infatti con il Latina Scalo Cimil abbiamo subito un tiro in porta che è valso il momentaneo 1-1. Sotto questo punto di vista dobbiamo assolutamente crescere, soprattutto in vista di un campionato in cui incontreremo squadre di alto livello, contro le quali non ti puoi permettere di sbagliare così tante palle gol”. 


Con il Latina Scalo Cimil è arrivato questo 2-1 che però lascia aperto il discorso qualificazione. Come imposterà la partita nel match di ritorno? 

“Noi proponiamo da sempre una calcio offensivo ed in ogni partita scendiamo in campo con la volontà di comandare il gioco ed imporci. Il nostro dictat deve essere quello di difendere attaccando. Nella gara di ritorno sarà fondamentale segnare un gol, che possa così mettere in discesa la nostra partita”. 


Quella a sua disposizione è una rosa di buon livello. Qual è il giocatore che vi può dare quel qualcosa in più?  

Federico Pace con la maglia del Ladispoli“Sicuramente la nostra più grande forza è il collettivo, anche perché abbiamo confermato quasi totalmente il gruppo con cui abbiamo ottenuto la promozione nello scorso campionato di Prima Categoria. Probabilmente l’innesto più importante che abbiamo fatto è Federico Pace, un giocatore che ha sempre giocato in categorie superiori e che ci potrà dare una grandissima mano in termini di personalità. Rimango però fermamente convinto che la differenza la faccia il gruppo e non il singolo”. 


Mister manca poco alla prima giornata di campionato. In che condizioni e con quali aspettative ci arriva la Vivace Grottaferrata? 

“Stiamo lavorando duramente dal 10 agosto per presentarci ai nastri di partenza in buone condizioni. Il turno preliminare di Coppa Italia ci potrà aiutare per mettere ancora più benzina nelle gambe e prendere maggiormente il ritmo partita. L’esordio in campionato non sarà semplice, dato che affronteremo il Racing Club di Fabio Panno, squadra che ha lavorato bene in estate per allestire un gruppo che possa lottare per le prime posizioni. Noi non vogliamo fare proclami, partiamo con i piedi ben saldi al terreno, ma con la consapevolezza che in questo campionato potremmo dare molte soddisfazioni ai nostri tifosi”.