Notizie
Categorie: Giovanili - Nazionali

XXVII “Trofeo Costa Gaia”: una kermesse che non delude mai

La manifestazione, soprannominata la "Piccola Viareggio", prenderà il via il 28 Dicembre



E’ una delle kermesse più importanti della nazione. E’ soprannominata la “Piccola Viareggio” ed è giunta alla sua ventottesima Edizione. Ancora non avete capito di quale torneo stiamo parlando? Allora ve lo diciamo noi: tenetevi forte, sta per andare in scena il XXVII “Trofeo Costa Gaia”.

Da sx verso dx: Belotti, Baccin, il nuovo team manager del Trapani Todaro, Messana, Andrea Pastore e gli azzurri dell'Italia di serie B, Caldara e Aramu.LA PRESENTAZIONE La stella del Palermo dell’Italia under 21, Andrea Belotti; i calciatori del Trapani e della nazionale di serie B, Mattia Aramu e Mattia Caldara; il giovane difensore del Trapani, Andrea Pastore; il direttore dell’area tecnica del Palermo, Dario Baccin, e il nuovo team-manager del Trapani, Vincenzo Todaro; la stella del giornalismo sportivo, Italo Cucci. C’erano tutti, ieri sera, al centro congressi Marconi di Alcamo, assieme alle massime istituzioni locali, per il Gran Galà che ha lanciato ufficialmente il 28° Trofeo Costa Gaia – VII Conad Cup. La sala è stata presa d’assalto da tantissimi ragazzini delle scuole calcio locali e da numerosissimi appassionati. Una folla oceanica che ha fatto ritornare il Costa Gaia ai tempi d’oro, a quelli in cui non c’era la crisi economica e gli enti locali potevano dare cospicui aiuti economici all’Adelkam per organizzare il torneo. Al termine del Gran Galà dirigenti e calciatori del Palermo e del Trapani  sono stati accerchiati dai giovani fans per foto e autografi. Un compito difficilissimo, quello degli organizzatori, per evitare la calca provocata dall’entusiasmo, giunto alle selle, dei ragazzini. Adesso qualche giorno di vacanza per il Santo Natale e si comincerà a scendere in campo 28, 29 e 30 dicembre con l’anteprima dedicata alle categorie dei più piccoli.

NEW ENTRY Dopo il gotha del calcio professionistico italiano, Inter e Juventus, e di quello siciliano (Palermo, Trapani), arriva un’altra prestigiosa adesione agli organizzatori del 28° Trofeo Costa Gaia – VII Conad Cup. Si tratta dell’AC Prato 1908 la cui prima squadra occupa, attualmente, una posizione di metà classifica nel girone B di Lega Prò. 

Da sx verso dx: Belotti, Baccin e Messana addetto-stampa del torneoTROFEO COSTA GAIA La kermesse, una delle più imponenti dell’intera nazione tanto da essere soprannominata la “piccola Viareggio”, ha fatto da vetrina di buona fortuna a numerosi calciatori in erba poi affermatisi nel mondo dorato del calcio professionistico: Calajò, Mancosu, Rullo, Bojinov, Ventola, Modesto, Miccoli, Maietta, Morfeo, Locatelli, Tedesco, Mesto, Aramu, Tacchinardi, solo per ricordarne qualcuno, e poi, nelle vesti di allenatori o dirigenti, Torricelli, Montesano e Ravanelli. Con loro anche gli alcamesi Scurto e Pirrone, il primo calciatore anche della Roma con cui vanta una presenza in Champions League agli ordini di Fabio Capello, il secondo titolare nell’attuale Trapani di serie B. Entrambe, fra l’altro, sono cresciuti proprio nell’Adelkam. Praticamente lunghissima la lista delle squadre blasonate e professionistiche che si sono succedute, nel lembo più occidentale della Sicilia, nel corso di ventisei anni: Torino, Milan, Juventus, Roma, Inter, Chievo, Como, Ascoli, Lecce, Reggina, Padova, Parma, Crotone, Fiorentina, Catanzaro, Atalanta, Sampdoria, Palermo, Catania. Messina, Pescara, Roma, Modena, Lazio, Empoli, Trapani, Varese, Genoa. E poi la rappresentanza di nazioni provenienti da ben tre continenti: Debrecen e Ujpest (Ungheria), Sabadell, Binissalem e Olimpa Palma de Majorca (Spagna), Anderlecht (Belgio), La Valletta (Malta), East Youth Soccer di New York (Usa), Panama, Zarzis Club (Tunisia). E spesso, e questo lo dice la storia del ‘Costa Gaia’ intrisa di sorprese ma anche di certezze, le piccole sono riuscite a sgambettare le big anche perché, nella fascia di età fra i 9 ed i 14 anni, le differenze si livello. E così hanno talvolta sorriso, a discapito delle corazzate del calcio italiano, oltre all’Adelkam anche Vis Perconti Roma, Real San Giovanni Rotondo (FG), Rocca di Neto (KR), Gioventù Foggia, Real Cosenza, Siderno (RC), Scafati (SA), Calcio Sicilia (PA), Nola e Peluso (NA), Renato Curi e Poggio degli Ulivi (PE), Garibaldina Marsala (TP), Quartu Sant’Elena (SS). In termini numerici il piccolo esercito, se pensiamo ad una media di 220 squadre per ogni edizione e composta ciascuno da 18 atleti più allenatori, dirigenti e familiari al seguito, si arriva a raggiungere la stratosferica quota d circa 6.000 persone con un coinvolgimento di oltre 15 comuni della Sicilia occidentale. Una kermesse che ha grande valenza sportiva, turistica, culturale e sociale. Ne è riprova l’interesse mostrato dai più importanti mass media radiotelevisivi e della carta stampata quali Rai Tre, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport, Il Resto del Carlino, La Nazione, La Stampa, Il Giornale di Sicilia, La Sicilia, Il Guerin Sportivo

Italo Cucci e Gaetano Lo Monaco, direttore generale del torneo e del'AdelkamTRE GIORNI DI FESTA Il torneo, anche per questa ventisettesima edizione, partirà subito dopo natale con l’anteprima, una tre giorni dedicata alle squadre dei più piccoli (pulcini, mini-pulcini e piccoli amici) e fissata per i giorni 27, 28 e 29 dicembre. Ma il calcio giocato sarà preceduto da importanti momenti di presentazione: la conferenza-stampa presso la sede di Palermo della Lega Sicula della Federcalcio e poi il Gran Galà di presentazione. Quest’ultimo appuntamento è divenuto, nel corso degli anni,un evento cult atteso da tutto il territorio. Per undici anni consecutivi vi ha preso parte il giornalista Italo Cucci, presente anche questa volta, e tanti altri personaggi del calcio professionistico e dello spettacolo: Stefano Tacconi, Silvio Baldini, Gianno Rivera, Moreno Torricelli, Serse Cosmi, Pasquale Marino, Tonino Asta, Pietro Lo Monaco, Liverani, Hernandez, Miccoli, Scurto, Carrozzieri, oltre agli artisti Miriana Trevisan, Ascanio Pacelli, Tony Sperandeo, Sasà Salvaggio, Paolo Meneguzzi, Sandro Giacobbe. Adesso, il XXVII “Trofeo Costa Gaia” è stato costretto a farei conti con la gravissima economica che ha colpito anche gli enti locali e quindi anche il comune d Alcamo, da sempre sponsor più consistente della manifestazione. Ma per fortuna il direttore generale dell’Adelkam, Gaetano Lo Monaco, ed il presidente Salvatore Bonino, sono riusciti a rinnovare l’accordo con la Conad che, anche questa volta, mette in palio la ‘Conad Cup’. Un torneo internazionale di tal genere, ovviamente, non può basarsi soltanto su alcune persone ma necessita di una miriade di collaboratori e di tanti comitati locali, uno per ogni cittadina che, dal 2 al 5 gennaio, ospita i gironi di qualificazione della categoria esordienti. Imponente ed insostituibile l’opera del segretario Valerio Valenti, una sorta di computer umano che pianifica i calendari e che trova la migliore soluzione ad ogni intoppo.