Cerca

2ª CATEGORIA

Il Pro Appio espugna Pomezia: 2-0 in casa dell'Enea

I capitolini si impongono all'inglese; il tecnico Fabrizi: "Torniamo a casa con la vittoria, ma sbagliamo troppi gol"

09 Febbraio 2016

I ragazzi del Pro Appio

I ragazzi del Pro Appio

I ragazzi del Pro Appio

Il Pro Appio rimane saldo alla vetta della classifica grazie alla vittoria in trasferta a Pomezia, ed al 5-1 inflitto alla Luditur, dal Grottaferra. La trasferta contro l’Enea Pomezia inizia con mezz’ora di ritardo sulla tabella di marcia per problemi logistici della squadra di casa; l’eventuale pericolo di rilassarsi troppo ed iniziare male la partita, viene scampato; i nero verdi partono infatti forte, grintosi e con la voglia di conquistare i tre punti; si creano tante palle gol, il ritmo di gioco è molto alto. Il direttore di gara si rende protagonista di due decisioni che non concedono il vantaggio agli ospiti: prima negando un rigore a Liotti e poi non convalidando un gol a Colasanti. I due giocatori neroverdi però poco dopo creano l’azione per lo 0-1: Colasanti serve sulla destra Liotti, che di prima batte sotto la traversa. Allo scadere dei primi 45’ Di Francesco ha tra le gambe la palla per il raddoppio, ma a tu per tu con il portiere sbaglia. I nero verdi tornano dall’intervallo con la convinzione della vittoria agevole, ma i padroni di casa sono di tutt’altro parere, infatti tirano fuori la grinta e l’orgoglio che sono mancate nel primo tempo. I nero verdi rimangono spiazzati ed infatti subiscono il pressing dei pometini a cui viene negato un rigore e viene anche giustamente annullato il gol. E’ tempo per un cambio di marcia degli ospiti che con dei nuovi innesti cercano di rimediare ad alcune lacune emerse nel primo tempo; entrano Ladogana, Cortella e Troccia ed entra anche la palla del 2-0. Ci pensa Torsello ad insaccare, su schema da calcio d’angolo. Da lì si susseguono incredibili palle gol per i neroverdi, di cui quattro a tu per tu con il portiere locale che impedisce le concretizzazioni. Il match si chiude sul 2-0 per gli ospiti, con non pochi rammarichi per i ragazzi dell’Enea Pomezia. “Questo susseguirsi di gol mangiati inizia a diventare frustrante – afferma Mister Fabrizi nel dopo partita – torniamo a casa con la vittoria in tasca, ma troppo spesso ci troviamo a non chiudere subito le partite e siamo quindi costretti a subire fino allo scadere; dobbiamo inevitabilmente migliorare su questo fronte. Il primato in classifica ci inorgoglisce, ma cerchiamo di non guardarlo, dobbiamo assolutamente migliorare le nostre prestazioni: solo con questa umiltà potremmo arrivare vittoriosi alla fine in questo di certo non facile girone”. Domenica prossima il Pro Appio affronterà in casa il Montergiordano Calcio 1960, terzultimi in classifica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE