Cerca

2ª CATEGORIA

Pro Appio, pareggio amaro contro il Montegiordano

I neroverdi non vanno oltre il 2-2 tra le mura amiche del Roma. Mister Fabrizi: "Ci sono segnali positivi e negativi"

15 Febbraio 2016

I ragazzi del Pro Appio

I ragazzi del Pro Appio

I ragazzi del Pro Appio

Risultato amaro per il Pro Appio che non va oltre il 2 a 2 nel match giocato ieri in casa contro il Montegiordano. I neroverdi passano subito in vantaggio al 5’, grazie ad un’azione corale degna di categorie superiori: si susseguono quattro passaggi tutti di prima, assist di Di Francesco e Liotti che conclude in rete da pochi passi. Così per tutto il primo tempo sono i padroni di casa a dominare, con Colasanti che spreca il colpo del 2 a 0, con gli ospiti che in rarissime occasioni si fanno vedere nella metà campo avversaria. Ma è nel secondo tempo che si riaprono i giochi. Al 2’ infatti, su errore difensivo nel giro palla, Lanciano serve la punta del Montegiordano che si invola e va al gol.

I ragazzi dell’Appio non ci stanno e poco dopo, ancora Liotti, insacca per il 2 a 1; ma non riescono a contrastare il pressing avversario, specialmente in difesa, e i ragazzi in tenuta bianco rossa fanno il 2  a 2. L’occasione per i 3 punti la spreca però Cortella che a otto minuti dallo scadere tira alto un calcio di rigore,  andando a incrementare la serie negativa dei calci piazzati dal dischetto sbagliati, ora a quota sei. Il Pro Appio è sempre alla vetta dal girone, ma a soli tre punti c’è la Luditur che ancora deve recuperare i tre minuti della partita che conduceva per 2 a 1 con il Montegiordano.

“Ci sono segnali positivi che ci vedono avere voglia e grande grinta, ma altri molto negativi dove purtroppo i personalismi vincono sul gruppo – le parole di rammarico di  Mister Fabrizi nel post partita – Siamo letteralmente avvelenati e non vediamo l’ora che arrivi domenica per affrontare il Grottaferrata (a pari punti della Luditur con 19 giocate come il Pro Appio) in un altro big match. Lavoreremo per trasformare queste sensazioni in spirito agonistico e in voglia di rivalsa. Andiamo in trasferta ad affrontare una grande squadra, forse anche più attrezzata di noi, ma la nostra forza è l’agonismo, l’organizzazione e l’abnegazione. Ci prepareremo per rendere tutto questo possibile”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE