Cerca

2ª CATEGORIA

Pro Appio, sconfitta interna contro l'Esercito Calcio

Pesante ko per i neroverdi, che perdono 4-1. Cortesi: "Prestazione assolutamente superficiale e per nulla incisiva"

29 Febbraio 2016

Uno scatto del match

Uno scatto del match

Uno scatto del match

Continua la serie di risultati negativi del Pro Appio che nel match di ieri  incassa nelle mura casalinghe un pesante 4 a 1 inflitto dall’Esercito Calcio. Al fischio d’inizio tutto sembra scorrere secondo i piani, i nero verdi partono aggressivi con un’ottima densità, salvo l’intoppo al 5’ dove Ladogana si fa male ed è costretto ad uscire, in campo entra Cortella. Poco dopo su una bella ripartenza Di Francesco insacca per il vantaggio dei padroni di casa. Ma è nel secondo tempo che accade l’inverosimile; ci pensa Colasanti che a due metri dalla porta manca clamorosamente il colpo del raddoppio, da lì in poi le redini della gara passano nelle mani degli ospiti per disattenzioni ed episodi anche sfortunati che condannano i ragazzi dell’Appio. Inizia Della Torca che dal limite della propria area di rigore fa un retropassaggio al portiere Lanciano, la misura è però errata: la palla supera la linea della porta per l’autogol dell’1 a1. Si manifestano i primi segni di cedimento, manca la grinta per ripartire,  i nero verdi mollano definitivamente e prendono tre gol in tutti i modi; su calcio d’angolo, su una ripartenza ed il quarto su azione manovrata. L’Appio chiude la disfatta in nove uomini, causa due espulsioni; perde 4 a 1 e perde anche la vetta della classifica, superato dal Grottaferrata che vince 2 a 1 in trasferta a Lanuvio Campoleone, e dalla Luditur che conquista un punto nel match contro il Marino.

‘Abbiamo affrontato oggi una squadra di buon livello ma anche abbordabile. Tuttavia la nostra prestazione è stata assolutamente superficiale e per nulla incisiva, almeno per il posto che occupiamo in classifica. La sconfitta di oggi e i risultati delle due gare precedenti devono farci fare un esame di coscienza e da qui dobbiamo ripartire, con il piglio e la voglia giusta per combattere fino alla fine per l’obiettivo che ci siamo prefissati, ossia vincere il campionato. Oggi abbiamo mancato di prontezza, di lucidità, di voglia di combattere, siamo mancati come team; i ragazzi dell’Esercito si sono mostrati più vogliosi e desiderosi di vincere, ed infatti hanno portato a casa il risultato.’ Le dichiarazioni, non certo semplici da rilasciare, di Filippo Cortesi nel post partita.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE