Cerca

2ª categoria

Vis Fidenus: la Prima Categoria non è un sogno...

Continua la marcia promozione del club di Fidene, reduce dal 4-0 nel big match del girone E contro il Colle Oppio

02 Marzo 2016

Oltre 200 i tifosi per il big match dell'Angellucci

Oltre 200 i tifosi per il big match dell'Angellucci

Sulla carta era la partita più attesa della giornata: all’Angelucci infatti si affrontavano le prime due del girone E. Il campo non ha tradito le attese: la partita, nonostante il risultato largo, è stata molto combattuta soprattutto nel primo tempo. Parte meglio il Colle Oppio che nei primi minuti fa un ottimo possesso palla che però non crea mai  particolari problemi alla squadra di mister Liberati. Al 10° minuto i rossoverdi capitalizzano al meglio la prima occasione: Faggetti è bravo a stoppare la palla di petto ed a spedirla in rete. Il Colle Oppio prova subito a reagire ma dopo pochi minuti arriva il raddoppio di Hrustic su un rigore concesso dall’arbitro dopo una bella serpentina in area del numero nove di casa Conte. Oltre 200 i tifosi per il big match dell'Angellucci A questo punto le cose sembrano mettersi bene per la Vis Fidenus che controlla la partita ma, come spesso accade, all’improvviso c’è l’episodio che può riaprire i giochi: sugli sviluppi di un calcio piazzato viene concesso un rigore agli ospiti. Il tiro dagli undici metri viene però neutralizzato da Ciamberlano, l’estremo difensore rossoverde. Al rientro dagli spogliatoi la partita continua sulla falsariga della prima frazione di gioco. Le squadre sono corte e si lotta su ogni pallone. La svolta arriva al minuto 65, quando il numero otto rossoverde Massimi lascia partire un bolide dai venti metri su cui il numero 1 della squadra di mister Ferrari non può nulla. Dopo il tre a zero la Vis Fidenus controlla il match più agevolmente fino a mettere il sigillo finale ancora una volta su rigore: dagli undici metri questa volta si presenta Alaimo che non sbaglia. La domenica perfetta del Vis Fidenus si conclude con i rossoverdi che corrono a ringraziare gli oltre 200 tifosi giunti all’Angelucci di Settebagni per sostenerli. Il campionato sarà ancora lungo e difficile, ma una cosa è certa: il Fidene e la sua gente sono tornati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni