Cerca

1ª CATEGORIA

Atletico Zagarolo vs Certosa: chi riuscirà a salvarsi?

Domenica all'Elio Mastrangeli andrà in scena la gara di playout del girone G, protagoniste le due squadre

13 Maggio 2016

Fabio Fiorentino, Certosa

Fabio Fiorentino, Certosa

Saranno Atletico Zagarolo e Certosa a contendersi la salvezza domenica. E' questo il verdetto del girone G di Prima Categoria, che vedrà le due squadre disputare il play-out (gara unica) allo stadio "Elio Mastrangeli" di Zagarolo.

Casa Atletico Zagarolo Il club prenestino, uno dei neo promossi del girone, ha chiuso queste trenta giornate al quattordicesimo posto. Secondo il capitano Valerio D'Amico, questo campionato è stato: "Non proprio positivo per noi. Abbiamo incontrato molte difficoltà, ma il nostro obiettivo era comunque la salvezza e siamo ad un passo dal raggiungerla. Comunque potevamo sicuramente fare di più". Sul mancato raggiungimento della salvezza diretta, l'esperto centrocampista non usa mezzi termini: "La colpa è soltanto nostra, anche se ci è mancata un po' di fortuna in alcune gare. Ci è mancata la continuità, comunque non facciamo drammi perché siamo sicuri di salvarci domenica, siamo uniti e compatti. Non possiamo sbagliare". L'ambiente sembra alquanto carico, intenzionato a sbarazzarsi dell'ultimo ostacolo rimasto: il Certosa. Una squadra che D'Amico definisce: "Dalle due facce. In campionato all'andata abbiamo perso 4-1 in trasferta, risultato bugiardo secondo me, comunque erano una buona squadra. Al ritorno invece abbiamo vinto 2-0, ma il risultato poteva essere molto più largo e abbiamo dimostrato la nostra superiorità. Comunque faccio un in bocca al lupo anche a loro e si salvi chi merita". E quando si giocano partite del genere, le motivazioni arrivano da sole. "Anche se non servono discorsi perché sono già tutti concentrati - conclude D'Amico - spendo solo due parole: insieme, l'uno per l'altro, su ogni centimetro, ce la faremo. Spero di vedere, come sempre, al nostro stadio "Elio Mastrangeli" molta gente ad incitarci".

Fabio Fiorentino, CertosaCasa Certosa Il team di mister Laureti, anch'esso neo promosso, si è piazzato al quindicesimo posto. Il campionato viene commentato così dall'esterno Fabio Fiorentino: "E' stata una stagione tormentata. Venivamo da una ricostruzione totale della rosa dopo il campionato di Seconda Categoria, quindi affrontare la Prima non è stato facile. Pur avendo cominciato bene, abbiamo avuto problemi di infortuni, squalifiche e anche inesperienza visto che la maggior parte dei giocatori erano molto giovani". Il motivo che ha impedito alla squadra di raggiungere la salvezza diretta è da ricercare nell'atteggiamento. "Ci siamo trovati a metà stagione nella lotta per non retrocedere - dichiara l'esperto giocatore - e lì forse è mancato il carattere che a volte sopperisce alla forza tecnica di una squadra". Ora è tempo di giocarsi il tutto per tutto tra le mura dell'Atletico Zagarolo, dove l'unico risultato ben accetto è la vittoria (in caso di pareggio si salveranno gli avversari). "Quest'anno contro di loro - racconta Fiorentino - all'andata avevamo la rosa in forza totale e abbiamo vinto 4-1 in casa. Invece al ritorno purtroppo siamo andati a Zagarolo con solo tredici giocatori ed abbiamo perso ma ovviamente di più non potevamo fare. Loro penso siano al nostro stesso livello". Su questa ultima fatica stagionale, Fiorentino appare fiducioso: "Quando ti giochi in una partita secca l'intera stagione, c'è poco da dire, le parole lasciano il tempo che trovano. Ognuno di noi saprà trovare la giusta concentrazione per dare il massimo e portare a casa l'unico risultato che ci interessa senza pensare a nulla, consapevoli di aver dato tutto. Quindi faccio un grande in bocca al lupo a tutta la nostra squadra".

Sia l'Atletico Zagarolo che il Certosa arrivano a questo match senza indisponibili ed entrambe sembrano molto sicure dei propri mezzi. Non resta che mandare un in bocca al lupo alle due contendenti e che vinca il migliore. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE