Cerca

2ª categoria

Virtus Mole, la parola al tecnico Daniele Pietrini

L'allenatore del team castellano ci presenta questa giovane realtà che disputa il campionato di Seconda Categoria

14 Ottobre 2016

Daniele Pietrini

Daniele Pietrini

Daniele Pietrini

La Virtus Mole è una società giovane - questo è il secondo anno di attività - ma le sue radici sono ben più profonde di quanto si pensi: il club nasce dalle ceneri della storica Santa Maria delle Mole, società che dopo essere arrivata fin su in serie D è fallita. Un gruppo di genitori però, per far continuare a giocare insieme i propri figli, ha pensato di creare la Virtus Mole. Ed il resto è storia. Il tecnico della prima squadra dei castellani, Daniele Pietrini, ci racconta come la stagione da poco iniziata abbia preso vita: "La Virtus Mole è una squadra creata da tre genitori i cui figli giocano insieme dagli Esordienti, e così una volta che il Santa Maria delle Mole è fallito hanno deciso di creare questa società per far giocare insieme questo gruppo di ragazzi, unitissimo dentro e fuori dal campo". Una bella realtà quindi, che con il passare del tempo si ingrandisce. "L'anno passato abbiamo avuto soltanto la Juniores Provinciale" continua il mister "senza nessun fuori quota in quanto non disponevamo di una prima squadra. Abbiamo ottenuto degli ottimi risultati dato che al primo anno di vita non abbiamo raggiunto i play off per una manciata di punti. Quest'anno avevamo intenzione di creare anche una prima squadra partendo dalla Terza Categoria, ma siccome la Federazione ha comunicato che servivano delle società per completare gli organici della Seconda Categoria noi ci abbiamo provato, ed il 2 settembre ci hanno comunicato il ripescaggio". Fatto che ha avuto anche il suo rovescio della medaglia: "Per noi è sicuramente una grandissima opportunità, certo abbiamo avuto poco tempo quindi per prepararci a dovere". Virtus MoleL'esordio in campionato non è stato dei migliori in quanto la Virtus Mole ha dovuto cedere sul campo del Real Cretarossa, ma nel turno successivo si è subito rifatta battendo la Vigor Mellis per 3-2. "L'impatto è stato come ci aspettavamo" afferma Pietrini "l'età media è sicuramente più alta di quella della mia squadra - il più anziano è del '94 - ed i ragazzi dispongono di una minor esperienza rispetto agli avversari. Nel match di esordio abbiamo sofferto il campo piccolo ed in terra, dove la maggior fisicità del Real Cretarossa ha avuto un ruolo determinante. Noi siamo una squadra tecnica e veloce, e non è un caso che nella seconda partita quando abbiamo giocato in casa - dove disponiamo di un terreno di gioco ampio ed in erba sintetica - abbiamo vinto, nel corso del campionato punteremo infatti ad ottenere molti punti nei match interni". Il tecnico ci saluta dicendoci cosa si aspetta da questa stagione: "Quest'anno servirà ai ragazzi per compattarsi, cercheremo in tutti i modi di tenere la categoria per poi costruire nei prossimi anni un futuro sempre più roseo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE