Cerca

l'intervista

Ottavia, il bilancio di Deli: "Fine settimana positivo"

Il direttore generale è soddisfatto di come è andato il weekend, anche se ci sono degli aspetti su cui lavorare

17 Ottobre 2016

Tarquinio Deli

Tarquinio Deli

Tarquinio Deli

Terminato il fine settimana - il primo con tutte le squadre in campo - si può tracciare un piccolissimo bilancio di quanto accaduto nei due giorni passati. A farlo è il direttore generale della società, Tarquinio Deli: "È stato certamente un weekend positivo, l'unica delusione è arrivato dal pareggio della prima squadra sul campo del Football Riano, più che altro per come è arrivato: avanti di due reti a dieci minuti dalla fine, gara praticamente chiusa, ci siamo fatti riprendere dai padroni di casa. Dico l'unica delusione perché la sconfitta degli Allievi Elite contro la Romulea era in un qualche modo preventivata. In quel girone ci sono cinque-sei squadre che sono semplicemente di un altro pianeta". Ma a parte questi due risultati, l'Ottavia nel weekend è riuscita comunque ad ottenere ben quattro vittorie. "Con i 2002 abbiamo conseguito una bellissima vittoria sul difficile campo della Spes Artiglio" continua Deli "ora siamo in testa alla classifica, ci aspettiamo molto dai ragazzi. Mi è piaciuto anche molto il modo in cui è arrivato il successo: uno scontro diretto, partita maschia ma alla fine soltanto un ammonito. Così si fa, non posso però dire altrettanto del gruppo dei 2001...". E qui ci sta un tasto dolente che il direttore vuole però premere: "La squadra ha ottenuto una vittoria ampia - 4-1 contro la Pescatori Ostia - ma non si può chiudere una gara con ben nove ammoniti ed un espulso. Bisogna che tutti si diano una regolata, finora abbiamo parlato tanto di disciplina ed effettuato delle riunioni in società a proposito, ma adesso dalle parole dobbiamo passare ai fatti. Questo non è il calcio che l'Ottavia vuole proporre". Per concludere si ritorna su temi sicuramente più leggeri, e soddisfacenti: "Anche la Juniores si è comportata molto bene - largo successo sul campo del Cross Roads -, sono un bel gruppo e giocano in un girone abbordabile, quindi vogliamo decisamente salire di categoria con quella squadra. Chiudiamo quindi con un gruppo particolare, quello dei 2003, anche loro vittoriosi all'esordio: sono un gruppo di ventuno ragazzi particolarmente omogeneo, con loro ci si lavora molto bene e mister Falappa si sta dimostrando bravissimo. Secondo me faranno vedere ottime cose".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE