Cerca

lo sfogo

Le parole del presidente del Licenza, Antonio Ciavarella

Lo sfogo del numero uno del club dopo la gara di campionato persa sul campo dell'Atletico Kick Off

07 Novembre 2016

Uno scatto del Licenza dello scorso anno (@DeCesaris)

Uno scatto del Licenza dello scorso anno (@DeCesaris)

Uno scatto del Licenza dello scorso anno (@DeCesaris)

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del presidente del Licenza Calcio, Antonio Ciavarella, in merito al match di campionato con l'Atletico Kick Off.


Con la presente intendo richiamare l’attenzione degli organi preposti affinché vigilino attentamente su certi arbitraggi che possono recare grave danno al mondo del calcio verso il quale riversiamo la nostra sana passione. Mi riferisco a quanto accaduto nella partita di ieri tra Atletico Kick Off e Licenza, nella quale il sig. Piccolo di Aprilia ha comminato tre espulsioni con rosso diretto nei confronti dei calciatori del Licenza almeno due delle quali immotivate. Il comportamento del sig. Piccolo mostratosi da subito tronfio ed altezzoso (lui non da la mano agli atleti, qui comando io ecc.) si è poi rilevato estremamente ed immotivatamente punitivo nei nostri confronti. A testimonianza e riprova dell’assurdo comportamento del direttore di gara faceva da contraltare la condotta esemplare tenuta dai giocatori della squadra di casa che dopo la terza espulsione da noi subita, per onestà, facevano presente al direttore di gara che il nostro calciatore non aveva proferito parola. L’Atletico Kick Off dopo l’ennesima espulsione da noi patita smetteva di giocare facendo sterile possesso palla a centrocampo per rispetto degli avversari così pesantemente ed ingiustamente penalizzati (almeno tra i ragazzi esiste rispetto per fortuna) così che il direttore di gara si vedeva costretto a fischiare la fine della partita con ben 5 minuti di anticipo. L’assurdo comportamento dell'arbitro veniva in tal modo testimoniato e sottolineato in maniera inequivocabile più dal comportamento degli 11 dell’Atletico che da qualsiasi rimostranza da parte nostra. Il sig. Piccolo di Aprilia, già protagonista in negativo nei nostri confronti nella gara dello scorso campionato contro il Vicovaro, solo per mero caso ha espulso 2 su 3 giocatori casualmente espulsi anche in quel match, sarà ma la direzione di gara di questo signore contro di noi risulta particolarmente sfortunata. Sinceramente siamo un po’ stanchi di certi direttori di gara che dimenticano di punire il gioco falloso ma che sventolano il rosso sotto il naso del primo giocatore che alza il braccio adducendo magari, come successo ieri in occasione della terza espulsione per la quale ripeto si sono a dir poco meravigliati anche i calciatori di casa, scuse del tipo “non ha detto nulla vabbè allora è rosso per somma di cose”. Un direttore di gara che si rispetti credo debba gestire la partita e non ergersi a vendicatore non si capisce bene di cosa, certa gente danneggia solo la classe arbitrale fatta di ottimi direttori di gara, ad esempio quello della scorsa domenica che ha condotto il match in modo esemplare. Non chiediamo favoritismi ma solo di poterci giocare le nostre chance, l’assurdo comportamento di questo signore danneggia la squadra oltre che nella partita trascorsa anche per le prossime con una direzione che è sembrata scientifica. Licenza è una piccola realtà calcistica che fa calcio con poche risorse e molta passione di persone che dedicano al calcio il loro tempo senza alcun altro interesse e per questo chiede rispetto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE