Cerca

1ª categoria

Virtus Bracciano, mister Rendina: "Stiamo crescendo"

Intervista al tecnico dei rossoblu che analizza l'andamento della sua squadra in campionato

29 Novembre 2016

Gabriele Rendina

Gabriele Rendina

Gabriele Rendina

Parla il tecnico della Virtus Bracciano, Gabriele Rendina.


Dopo 9 giornate qual'è il suo personale bilancio su questo avvio di stagione?

“Per alcuni versi positivo: in primis per il gruppo a disposizione, per le motivazioni che hanno i giovani, l’aspetto comportamentale e le regole di vita societaria e negli spogliatoi. Stiamo crescendo partita dopo partita, con i ragazzi bisogna avere pazienza e dargli tempo di maturare in un campionato comunque complesso come quello di Prima Categoria”.


Sicuramente si aspettava un altro tipo di classifica, dove pensa che possiate migliorare e cosa si aspetta dai suoi ragazzi?

“La classifica è provvisoria. Vedo una squadra in continua crescita e al momento i numeri non rispecchiano le prestazioni. Credo che il punto veramente da migliorare sia la fase di finalizzazione, perché molto spesso creiamo molte occasioni da rete e non riusciamo a concretizzarle”.


Il Girone D di Prima Categoria è sicuramente uno dei più competitivi della Regione. Quali sono le squadre che l'hanno impressionata di più? E nello specifico, quali sono secondo lei le candidate al titolo finale?

“In realtà in positivo non mi ha impressionato nessuna delle squadre che finora abbiamo incontrato. Ogni Girone ha le sue difficoltà e nasconde le sue insidie. Per quanto riguarda le pretendenti al titolo solo alla fine del girone di andata si potrà definire chi realmente riuscirà a mantenere il ritmo e combattere per salire di categoria”.


Parlando della sua squadra, qual'è l'obiettivo attuale?

“L’obiettivo attuale e principale, è quello di continuare a far migliorare tutti i giovani che abbiamo a disposizione perché per un progetto come quello della Virtus, questo è fondamentale. C’è da considerare che in questa stagione hanno calcato il campo tutti i componenti della rosa e che le squadre giovani si plasmano con il tempo. Quindi si, l’obiettivo attuale è assolutamente quello di dare importanza ai nostri giovani e farli crescere in linea con la missione del club”.


Dato che lei è anche Direttore tecnico del settore giovanile, può farci un bilancio riguardo l’inizio di questi ragazzi?

“Il mio bilancio è un bilancio molto positivo. Gli istruttori e i tecnici che abbiamo nella nostra società seguono e stanno facendo crescere i loro gruppi. Rivolgono molta attenzione ai nostri ragazzi e mi posso dire molto soddisfatto. Siamo comunque anche qui all’inizio di un percorso lungo e non poco tortuoso e abbiamo quindi molta strada da percorrere”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni