Cerca

l'intervista

Settebagni, De Marco è il nuovo direttore sportivo

Nuovo arrivo di un certo calibro per la società biancorossa, che negli ultimi anni ha dimostrato di voler tornare a dire la sua sul panorama regionale

29 Marzo 2017

Angelo De Marco ©Settebagni

Angelo De Marco ©Settebagni

Angelo De Marco ©Settebagni

Il Settebagni sta gettando le basi per un futuro solido, infatti, il presidente Miliucci, ed il suo stretto collaboratore Marco Bentivoglio danno il benvenuto, anticipando i tempi per la prossima stagione, al nuovo direttore sportivo, Angelo De Marco. Un uomo di nota esperienza, ricordato per le splendide annate in società come Tor de Cenci e Fidene, quest’ultima riuscita in un paio di stagioni ad immergersi in prospettive nazionali. Va quindi a rafforzarsi pian piano un club che sta cercando di riemergere, con l’obiettivo di tornare a far riconoscere la propria storia. Dopo la vittoria della Juniores Regionale dello scorso anno, con la grande conferma nella categoria Elite nella stagione in corso, e la prima squadra ad un passo dal salto di categoria, il ds spiega quale sarà il lavoro da svolgere tra le mura dell’Angelucci: “Sarà un impegno a tempo pieno, dove curerò tutti gli aspetti insieme a Flore e Salustri. Prima di tutto cercheremo di rinforzare l’organigramma societario, per poi mirare alla formazione e la crescita dei rispettivi gruppi, dalla scuola calcio fino alla prima squadra. Vogliamo offrire nuovi stimoli ai nostri calciatori, cercando di apparire come una ambiente dove il ragazzo ha attenzioni sia all’interno che all’esterno del campo, rafforzando ciò che è stato creato negli anni precedenti”. Il direttore sportivo ha le idee ben chiare, ma resta con i piedi saldati a terra: “Nella prossima stagione avremo sicuramente più di un gruppo nei campionati Provinciali. Il nostro obiettivo sarà, nel corso di qualche anno, di riportare le squadre a disputare tornei più blasonati, ma in questi casi è meglio non correre. Lavoreremo bene ed in maniera accurata cercando, senza precipitarsi, di creare organici ben strutturati, dandogli la possibilità di crescere nel corso degli anni”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE