Cerca

l'intervista

Crystal Pioda: ambizioni e realtà del club gialloblu

Obiettivi ben precisi per la società del patron Conti Pioda che spiega quali saranno le prossime mosse per intraprendere nuove avventure

17 Maggio 2017

Foto di squadra ©Crystal Pioda

Foto di squadra ©Crystal Pioda

Foto di squadra ©Crystal Pioda

Una base solida, ed un progetto all’avanguardia, questi i fattori chiave di una società pronta ad emergere: il Crystal Pioda. Tra i colori gialloblu si respira grande ambizione, soprattutto dopo le parole incoraggianti e gli obiettivi fissati dal patron Conti Pioda ed il direttore sportivo Capoccetti. Con un campionato di Terza Categoria alle spalle, nel quale la società capitolina è riuscita a raggiungere il secondo posto, e con l’ultima stagione in Seconda, terminata la scorsa domenica con un buon piazzamento a metà classifica, gli addetti ai lavori hanno come primo obiettivo quello di riuscire a compiere l’iscrizione per la quarta serie regionale, che significherebbe dedizione e progresso per una società in via di sviluppo. A presentare i prossimi obiettivi è il presidente Conti Pioda, che con idee ben chiare indica le strade che prenderà la sua squadra: “Con due anni alle spalle nei quali ci siamo ambientati nel calcio, abbiamo deciso di compiere un altro passo, così, vorrei annunciare la nostra intenzione di disputare un campionato di Prima Categoria per la prossima stagione. Inoltre, stiamo cercando di fortificare quella che con tutto il nostro intento diventerà una grande società: infatti ci stiamo muovendo per dar vita ad un settore giovanile, incominciando, innanzitutto da una Juniores. Non sarà facile, ma penso faccia molto appetito perché l’under 19 sarebbe l’ideale per coloro intenzionati nell’affacciarsi al calcio dei grandi. Per quanto riguarda, appunto la prima squadra, oltre ai giovani, credo che necessitiamo soprattutto di ragazzi più esperti. Per chi volesse abbracciare questi colori, le nostre porte sono aperte a tutti”.

Il patron Conti Pioda (dx) ed il ds Capoccetti (sx) ©GazReg

Si collega a queste parole, in maniera più tecnica, il ds Sergio Capoccetti, che traccia un bilancio della stagione appena conclusa: “Dopo una Terza Categoria nella quale i nostri giocatori hanno avuto modo di divertirsi, abbiamo chiuso l’ultimo campionato di Seconda non male, ma certamente avremmo potuto fare molto meglio. La squadra è composta da un gruppo molto affiatato, con dei ragazzi che si ritrovano a giocare insieme sin dal settore giovanile e penso che un ulteriore salto di categoria sia del tutto meritato. Quest’anno è mancata soltanto l’esperienza, ma ormai bisogna guardare avanti. Nei prossimi giorni lavoreremo a fondo per cercare nuovi giocatori”. Infine il ds conclude: “Con i nostri mister, Andrea Salaris ed Alessio Menabrea, siamo pronti a valutare i ragazzi che verranno a provare da noi, all’Alberini, e che avranno grande voglia di continuare a crescere e raggiungere, immediatamente, nuovi obiettivi”. Il Crystal Pioda è pronto per affrontare nuove avventure, continuando a scrivere pezzi di storia che permetteranno al club gialloblu di lasciare un’impronta nel calcio regionale giovanile e dilettantistico.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE