Cerca

IL COMUNICATO

Prima Categoria: la Coppa alla Luiss, stangata per Ricci

Dopo la sospensione del direttore di gara, arriva la decisione ufficiale: la Luiss vince a tavolino la Coppa Lazio di Prima Categoria. Riccardo Ricci squalificato fino al 30 giugno 2019

25 Maggio 2017

Prima Categoria: la Coppa alla Luiss, stangata per Ricci

La sospensione della finale di Coppa Lazio di Prima Categoria tra Luiss e Football Riano arriva al suo epilogo oggi con l'uscita del comunicato ufficiale del Giudice Sportivo che, dopo aver esaminato gli atti, assegna la vittoria a tavolino alla Luiss per 3-0 rigettando il ricorso del Football Riano ed adottando sanzioni molto pesanti nei confronti di Riccardo Ricci (Football Riano) che dovrà stare lontano dai campi di gioco per 2 anni.


Image title



Ecco il comunicato completo:


FOOTBALL RIANO - LUISS


Il Giudice Sportivo


- esaminato il reclamo fatto pervenire nei termini previsti dal C.U. n 80 del 23.11.2016 della FIGC da parte della società FOOTBALL RIANO, con il quale si deduce che la gara in epigrafe sarebbe stata sospesa dall'arbitro designato per mancanza del numero legale dei calciatori in campo della reclamante. Cosa non veritiera comeda rapporto di fine gara rilasciato dall'arbitro. La società FOOTBALL RIANO si sofferma su alcune decisioni adottate in campo dall'arbitro che non avrebbe portato ad atti di violenza nei confronti dello stesso, bensì, solo proteste verbali anche se vivaci. L'intervento dell'allenatore della società e di altri tesserati hanno riportato la calma sul terreno di gioco quindi poteva indurre l'arbitro a far riprendere il gioco e portare a termine regolarmente la gara. La reclamante, osserva, che non vi è stata alcuna aggressione fisica nei confronti dell'arbitro, il quale senza apparente motivo abbandonava il terreno di gioco. La reclamante fa notare, che l’arbitro sarebbe incorso in un errore tecnico non avendo espulso per doppia ammonizione il calciatore n. 4 della LUISS che, in segno di esultanza, si sarebbe tolto la maglia di gioco alla realizzazione di una rete. In considerazione a quanto sopra, la società FOOTBALL RIANO chiede la ripetizione della gara. Esaminati gli atti ufficiali, come noto fonte privilegiata di prova (ex art. 35 del CGS)


RILEVA


- al 45' del primo tempo l'arbitro espelleva il calciatore CICINELLI Samuele (FOOTBALL RIANO) per doppia ammonizione.

- Al 48' del secondo tempo, l'arbitro espelleva il calciatore D'AMICO Matteo (FOOTBALL RIANO) per atto di violenza nei confronti di un avversario in azione di gioco.

- Al 4' del 1º tempo supplementare, l'arbitro espelleva il calciatore BOTTI Edoardo (FOOTBALL RIANO) per condotta gravemente sleale.

- Al 6' del 1º tempo supplementare, a seguito la realizzazione di una rete da parte della società LUISS, alcuni occupanti la panchina della società FOOTBALL RIANO, entravano sul terreno di gioco protestando nei confronti dell'arbitro, in particolare il calciatore RICCI Riccardo, precedentemente sostituito, inveiva contro il direttore di gara tentando di aggredirlo .L'arbitro, sostiene, che veniva colpito dallo stesso RICCI Riccardo, con una violenta testata al volto che, in parte, riusciva ad evitare. Tale colpo gli procurava forte dolore e senso di sbandamento. A seguito del dolore per il colpo ricevuto, l'arbitro non era in grado di continuare la gara e pertanto decideva di sospenderla definitivamente al 9' del primo tempo supplementare sul seguente punteggio FOOTBALL RIANO -LUISS 1 - 2. Nel fare rientro negli spogliatoi, il citato calciatore RICCI Riccardo colpiva con un calcio ad una gamba l'arbitro procurandogli dolore.

-Nella circostanza gli profferiva offese e minacce. Persistendo il dolore, l'arbitro, al rientro presso il proprio domicilio, si portava al Pronto Soccorso dell'Ospedale Belcolle di Viterbo dove gli riscontravano contusioni del mento e della gamba destra guaribile in gg. 5 s.c.. In considerazione a quanto sopra esposto, il reclamo proposto dalla società FOOTBALL RIANO non è fondato. Da rilevare, infine, che le doglianze della reclamante riguardo la mancata espulsione del calciatore n. 4 della LUISS per doppia ammonizione non sono supportate dagli atti ufficiali in quanto il calciatore n. 4 della LUISS Sig. DI RIENZO Alessandro è stato ammonito solamente al 6’ del primo tempo supplementare perché si toglieva la maglia dopo la segnatura di una rete. In virtù all'art. 17 comma 1 del CGS


DELIBERA


a) di respingere il reclamo proposto dalla società FOOTBALL RIANO;


b) di infliggere alla società FOOTBALL RIANO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0- 3 nonchè l'ammenda di euro 150,00 perchè propri sostenitori lanciavano sul terreno di gioco bottiglie di acqua piene che, tuttavia, non colpivano alcuno (RAA);


c) di squalificare i sotto elencati calciatori della società FOOTBALL RIANO: RICCI Riccardo fino al 30.06.2019 Sanzione da considerare ai fini dell'applicazione delle misure amministrative disposte dalla FIGC con il C.U. N.104 del 17.12.2014, CICINELLI Samuele - D'AMICO Matteo e BOTTI Edoardo per una gara effettiva.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE