Cerca

1ª categoria

Benvenute in Promozione: domani il nostro speciale

Dal girone A al girone I vi presentiamo, tramite le parole dei protagonisti, tutte le formazioni che giocheranno nel secondo campionato regionale

18 Giugno 2017

Ottavia, vincitrice del girone D davanti alla Maglianese ©Gazzetta Regionale

Ottavia, vincitrice del girone D davanti alla Maglianese ©Gazzetta Regionale

La Prima Categoria sta diventando un campionato molto ambito. Negli ultimi anni è netto l’aumento del livello grazie, soprattutto, alle nuove norme imposte dalla Federazione, come il discorso degli under.
Ottavia, vincitrice del girone D davanti alla Maglianese ©Gazzetta Regionale
Altri input che hanno permesso alla categoria di crescere sono, senz’altro, i mix tra organizzazione e competizione, con molte società che operano guardando al futuro. L’ultima stagione è stata sicuramente una delle più emozionanti caratterizzata da raggruppamenti equilibrati dove ogni compagine è stata costretta a lottare per ottenere risultati, con la maggior parte dei gironi che hanno emanato i propri verdetti soltanto nelle ultime giornate. In attesa dei ripescaggi delle seconde della classe, la Prima Categoria ha regalato alle squadre di vertice i pass per la Promozione. È stata un’annata impegnativa per tutti, ma che alla fine ha portato i risultati. Un Montalto battagliero è riuscito a guadagnarsi il salto in terza serie nelle ultime battute. Discorso inverso, invece, per Petruzzi e la sua Accademia Calcio Roma, una delle prime compagini della categoria a chiudere le pratiche per il gradino più alto del podio. Altro protagonista assoluto è stato il Santa Marinella, che dopo aver dominato il proprio gruppo si appresta ad affrontare un campionato ancor più impegnativo, all’insegna di novità che portano ad una fusione con un’altra società del territorio ed un nuovo tecnico pronto a sedersi sulla panchina dei tirrenici. Come preannunciato in quel di settembre da mister Porcelli, la sua Ottavia ha dominato in lungo e in largo il girone, lasciandosi alle spalle la concorrenza della Maglianese, seconda e in attesa di ripescaggio. È stata un tantino più dura per l’Atletico 2000, lo Scalambra Serrone e l’Airone Ardea, compagini che hanno emanato i propri verdetti soltanto nell’ultima giornata di campionato, mentre Sora e Monte San Biagio hanno avuto vita facile, spazzando via tutte le inseguitrici, garantendosi un salto importante confermando le ambizioni preposte ad inizio anno. Nell'edizione di domani due pagine di speciale con le parole dei protagonisti di tutte le squadre neopromosse

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE