Cerca

1ª categoria

Giudice sportivo: chiuso il caso di San Basilio-Luiss

Il comunicato del giudice sportivo in merito alla sfida non conclusa tra le due compagini del Girone D. Riconosciuta la vittoria a tavolino per i rossoblu

20 Giugno 2017

Giudice sportivo: chiuso il caso di San Basilio-Luiss

Image title

Chiuso definitivamente il caso della sfida tra Atletico San Basilio e Luiss. Respinto il reclamo del club di Roma nord che lo scorso 12 marzo non rientrò in campo dopo l'intervallo, abbandonando la sfida al termine del primo tempo. Di seguito il comunicato ufficiale del giudice sportivo con dinamiche, squalifiche e provvedimenti a carico delle due società:


ATLETICO SAN BASILIO 1960 - LUISS

Come da C.U. nº 347 del 6/4/2017 questo Organo Giudicante ha inoltrato alla Procura Federale della FIGCgli atti relativi alla gara in epigrafe per ulteriori accertamenti per presunta condotta violenta subita datesserati della Società LUISS.

Esperite gli stessi, l'ufficio della Procura Federale ha fatto pervenire le conclusioni volte alla individuazione diresponsabilità di tesserati della Società ATLETICO SAN BASILIO 1960 in relazione agli episodi di violenzeaccaduti alla fine del I tempo della gara in oggetto nella zona degli spogliatoi così come denunziato dallaSocietà LUISS nel corpo del reclamo proposto a questo Giudice Sportivo.

Dalle indagini è emerso che alla fine del I tempo per episodi di gioco, è scoppiata una discussione moltoanimata e concitata.

Durante questa discussione, c'è stato uno scappellotto da parte del calciatore Cristiano DI TOMMASO(ATLETICO SAN BASILIO 1960) nei confronti del calciatore VILMERCATI Federico ( LUISS).

Dopo tale episodio, mentre le due squadre erano negli spogliatoi, si è verificato un altro episodio di violenza,ammesso anche dallo stesso autore. Il Sig. Luciano CORSI massaggiatore della Società ATLETICO SANBASILIO 1960 nel corso della deposizione ammette di avere colpito il Sig. Fabio RICCI assistente di partedella Società LUISS procurandogli, come da referto medico, trauma cranico non commotivo, traumacontusivo emitoracico sx, escoriazione polso sx guaribile in gg. 7 s.c. (vedi referto Pronto SoccorsoOspedale S. Andrea).

La Società LUISS, faceva pervenire nei termini previsti, a seguito di tempestivo preannuncio, reclamo inmerito all'esito della gara puntualizzando quanto accaduto nella forma e nella sostanza.

La reclamante, osserva, che l'atteggiamento aggressivo e violento dei tesserati della Società ATLETICOSAN BASILIO 1960, allo scopo di tutelare l'incolumità dei propri calciatori e dirigenti, manifestava la volontàdi non proseguire l'incontro, richiedendo l'intervento della Forza Pubblica facendosi scortare al pullman ondeevitare ulteriori aggressioni.

La reclamante, in ultima soluzione chiede che venga inflitta alla Società ATLETICO SAN BASILIO 1960 lapunizione sportiva della perdita della gara in virtù all'art. 17 del CGS.

Scatti dalla finale di Coppa Lazio


Esaminati gli atti ufficiali si rileva: nel corso dell'intervallo della gara in epigrafe l'arbitro udiva delle grida enotava alcune persone che litigavano. Il Dirigente accompagnatore della Società LUISS lo informava chealcuni dirigenti della Società ATLETICO SAN BASILIO 1960 avevano aggredito propri tesserati. Nelcontempo lo informava che, a tutela della propria incolumità non avrebbero preso parte al secondo tempo,rilasciando all'uopo dichiarazione sottoscritta di rinunzia alla gara.

L'arbitro, riferisce, che l'accoglienza della dirigenza della Società ATLETICO SAN BASILIO 1960 non erastata secondo quanto previsto dalle norme vigenti.

L'arbitro prendeva atto della richiesta da parte della Società LUISS e pertanto decideva di sospenderedefinitivamente la gara al 45º del II tempo sul seguente punteggio: ATLETICO SAN BASILIO - LUISS 0 - 1.

Considerato che l'anticipata conclusione della gara è da attribuire alla Società LUISS. Ai sensi di quanto disposto dal C.U. nº 1 del 4/7/2016 deve ritenersi rinunciataria a tutti gli effetti. Visto l'art. 17 comma 1 del CGS e l'art. 53 comma 2 e 7 delle NOIF 

DELIBERA

- di respingere il reclamo proposto dalla Società LUISS

- di infliggere alla Società LUISS la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 - 3 nonché la penalizzazione di un punto in classifica e l'ammenda di Euro 150 (1ª rinuncia)

- di comminare alla Società ATLETICO SAN BASILIO 1960 l'ammenda di Euro 500

- di squalificare il Sig. CORSI Luciano (LUISS) fino al 31/12/2017

- di squalificare il calciatore DI TOMMASO Cristiano (ATLETICO SAN BASILIO 1960) per due gare effettive.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE