Cerca

1ª categoria

"Castelverde pronto ad invertire la rotta" parola di Casarola

Il tecnico della formazione del Manuali cerca riscatto con i suoi ragazzi dopo il ko di Palestrina. Domenica c'è il Torre Angela

06 Ottobre 2017

Damiano Casarola

Damiano Casarola

Damiano Casarola

Il Castelverde vuole un immediato riscatto. Il k.o. per 3-1 al debutto (sul campo del Palestrina) ha lasciato comunque delle buone sensazioni a mister Damiano Casarola che già pensa alla sfida interna di domenica contro il Torre Angela. "Vogliamo trovare la prima vittoria – spiega l’allenatore – La stiamo inseguendo già dalle amichevoli e anche domenica scorsa il risultato non è stato positivo. Ma sono fiducioso perché la squadra esprime un buon calcio anche se domenica avremo di fronte sicuramente una squadra tosta. Del Torre Angela conosco qualche elemento e soprattutto mister Alessio Ottobrini, di cui sono stato compagno di squadra da calciatore e tra l’altro ad allenarci c’era l’attuale direttore generale del Castelverde Clemente Longo". Incroci particolari, dunque, in vista dell’esordio del Castelverde al Manuali: Casarola si augura che la squadra possa rendere sui livelli visti domenica scorsa a Palestrina. "Siamo partiti col piede sbagliato subendo la rete dell’1-0 sul campo di una delle squadre favorite per la vittoria del girone, ma questo non ci ha fatto perdere la bussola. Nonostante i tanti giovani in campo (il gruppo è composto da diversi ragazzi del 1996 e 1997, ndr) e l’assenza di una punta di peso, abbiamo reagito rispondendo colpo su colpo e proponendo un gioco in velocità. Abbiamo centrato la traversa con Pitone prima di andare a bersaglio con Orsini, su assist dello stesso Pitone. Prima dell’intervallo, però, è arrivata un’altra possibile “mazzata” con la rete del 2-1, ma la squadra pure nel secondo tempo è sempre stata in partita tanto che il 3-1 è arrivato nel recupero. Forse siamo un po’ calati alla distanza e da quel punto di vista dobbiamo migliorare". Un altro aspetto da rivedere è quello dell’autocontrollo: il Castelverde per due volte nella ripresa ha potuto giocare in superiorità numerica e per due volte ha “pareggiato” i conti vedendo sventolare un cartellino rosso ai danni di Di Lascio e Valente, altri due ragazzi del ’97 che ovviamente salteranno l’esordio in casa. "Ci servirà un po’ di tempo perché questo è un gruppo nuovo per metà – rimarca Casarola -, ma si può fare bene: direi che il nostro obiettivo reale si potrà capire a dicembre o gennaio, nel frattempo cercheremo di fare il maggior numero di punti possibili".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni