Cerca

1ª CATEGORIA

Casilina, senti Luzzi: "Possiamo dire la nostra"

Il centrocampista parla dell'esordio sprint dei suoi e dell'ultima vittoria contro lo Sporting Torbellamonaca

10 Ottobre 2017

Cristian Luzzi

Cristian Luzzi

Cristian Luzzi

La Prima Categoria del Casilina ha concesso il bis. Dopo il rotondo successo nel “derby” sul campo della Borghesiana nel giorno della prima di campionato, il club capitolino del presidente Umberto Coratti ha festeggiato un altro colpo da tre punti: al “De Fonseca” è caduto lo Sporting Torbellamonaca, piegato per 2-1. Ad aprire le marcature è stato Cristian Luzzi che era andato a bersaglio già in occasione della sfida d’esordio. "Sono contento di questo mio inizio di stagione in cui tra l’altro mi sono dovuto riadattare in un ruolo nuovo". Mister Tiberio Baroni, infatti, ha spostato il centrocampista in “prima linea”, facendolo giocare da prima punta con l’appoggio dell’ex Colle di Fuori Andrea Sgrulloni. "E’ stata una scelta dettata da esigenze tattiche, sono a disposizione del mister e della squadra" dice Luzzi che, però, non ha potuto festeggiare in pieno la seconda impresa sua e del Casilina. "Purtroppo sono dovuto uscire a causa di un infortunio muscolare: ora verificheremo l’entità del problema, ma credo che dovrò stare fermo per qualche settimana e questo sicuramente brucia". Sulla partita, l’analisi del “neo” attaccante è chiara. "Abbiamo sempre tenuto il pallino del gioco in mano, anche dopo la rete del momentaneo 1-1 degli avversari. Siamo riusciti a tornare avanti già prima dell’intervallo grazie alla rete di Pomella e nella ripresa siamo andati più volte vicini alla terza marcatura, quindi il successo è assolutamente meritato". L’ex giocatore del Pibe de Oro, comunque, si è ambientato immediatamente nel gruppo capitolino. "Ci sono tanti ragazzi nuovi, ma si è subito creato il clima giusto: il gruppo è di ottima qualità ed è anche unito". Questo fa presupporre che il Casilina potrebbe recitare il ruolo di “mina vagante” in questa stagione. "La nostra squadra è in crescita, non ha ancora espresso tutto il suo potenziale. Al momento non posso sbilanciarmi sulle avversarie perché non le conosco, ma credo che possiamo dire la nostra in questa stagione".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE