Cerca

focus

L'Urbetevere si gode Dipilato, l'asso nella manica di Calabria

La punta '98 sta trascinando i gialloblu in questo avvio stagionale: la sua specialità è risolvere gare a partita in corso

16 Ottobre 2017

Michael Dipilato, protagonista assoluto in questo avvio di stagione ©Del Gobbo

Michael Dipilato, protagonista assoluto in questo avvio di stagione ©Del Gobbo

Seppur ancora nelle battute iniziali del campionato di Prima Categoria, il tecnico dell’Urbetevere, Lorenzo Calabria, ha trovato il proprio asso nella manica. O meglio, restando nel campo della magia, l’allenatore può pescare dal proprio cilindro dinamismo, fisicità e freddezza sotto porta, qualità che incalza in pieno Michael Dipilato. L’attaccante classe ’98, nonostante la giovane età, si è dimostrato il giocatore più prolifico della formazione gialloblu. 61 i minuti giocati dalla punta per un totale di 180 a disposizione. Mai un’apparizione da titolare, ma due gol e mezzo all’attivo (l’autogol dell’Aurelio nella prima di campionato è tutto merito suo, ndr), per non parlare degli assist…


Michael Dipilato, protagonista assoluto in questo avvio di stagione ©Del Gobbo


Arriviamo al dunque. Se l’Urbetevere è in vetta a punteggio pieno, Dipilato ne ha grandi meriti. Facciamo qualche passo indietro. Domenica 1 ottobre in via della Pisana arriva l’Aurelio Fiamme Azzurre. Nella ripresa il centravanti si alza dalla panchina, completa il riscaldamento e, al 37’ compie il suo ingresso in campo al posto di Orlandi con il risultato ancora inchiodato sul 2-2. Una favola? No. In pochi minuti Dipilato crea un qualcosa di fantastico: complice nell’autogol degli amaranto e assist per Calcaterra. Tre punti in archivio per la sua Urbetevere. Prestazione ottima anche sul campo della Vis Aurelia. Esce Orlandi (autore dell’unico gol della sfida), entra Dipilato. Il classe ’98 si sacrifica per il gruppo, non trova la marcatura ma la sua prestanza fisica permette alla squadra di tenere il baricentro alto fino al triplice fischio: l’Urbe fa due su due. Arriviamo a domenica. Il match contro la DM 84 Cerveteri non si sblocca. Calabria chiama Dipilato, il quale fa il suo ingresso in campo al 18’ della ripresa. Tempo di toccare qualche pallone e, dopo un quarto d’ora, ecco il gol. Come se non bastasse, il bomber, perché così DEVE essere chiamato un ragazzo che segna più dei minuti giocati, decide di fare doppietta nel finale. Adesso l’Urbetevere domina la classifica del proprio girone. Il campionato è ancora molto lungo, ma i gialloblu sanno di poter contare sul giovane attaccante che, in pochi mesi, è diventato una certezza per la propria squadra.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni