Cerca

1ª CATEGORIA

Real Testaccio, Isidori: "Sfatato il tabù casalingo"

Dopo il primo successo al Tre Fontane il tecnico chiede continuità di risultati elogiando il gioco dei suoi ragazzi

24 Novembre 2017

Isidori, Real Testaccio

Isidori, Real Testaccio

Isidori, Real TestaccioC'è tanta soddisfazione in casa Real Testaccio dopo la prima vittoria in casa, arrivata contro il Passoscuro nell'ultimo turno di campionato del girone B di Prima Categoria.  "Finalmente abbiamo sfatato il tabù degli incontri casalinghi". Così esordisce il tecnico della prima squadra, Daniele Isidori, felice dopo il primo successo tra le mura amiche dei suoi ragazzi. Reduce dall'ottima annata in seconda categoria alla guida del Canossa 1963 (con il meritato approdo in Coppa Lazio), il tecnico ha deciso in estate di accettare la proposta del presidente D'Antoni, iniziando una nuova avventura alla guida dei giallorossi. "Era clamoroso che non avessimo fatto ancora punti davanti al nostro pubblico, specialmente in certe partite. Domenica invece siamo stati bravi a dominare la gara con il Passoscuro, sia sul piano delle occasioni sia su quello del gioco. L'1-0 infatti non rispecchia l'andamento della gara, con il portiere dei nostri avversari molto bravo a prodigarsi in più di un'occasione per salvare il risultato. Infine il tecnico risulta fiducioso per i prossimi impegni di campionato che attendono i suoi ragazzi. "Per il gioco espresso in molte di queste prime partite avremmo potuto avere sicuramente qualche punto in più, ma dopo questo esordio positivo, per quello che ho visto in campo, sono convinto potremmo ritagliarci un ruolo da outsider del campionato. Il mio obiettivo principale come dico spesso, è quello di fare calcio. I ragazzi però fino adesso stanno seguendo bene i dettami tecnici e tattici, specialmente in allenamento. Giocano in maniera spensierata, palla a terra, esprimendo un buon calcio come proviamo spesso in settimana. Inoltre tecnicamente parlando, ritengo di avere a disposizione una rosa molto forte. Sono più restio per quanto riguarda invece l'aspetto mentale che nel calcio fa sempre la differenza. Ora ci attende un trittico di partite (Aurelio F.A., Vis Aurelia e DM84 Cerveteri), sulla carta, alla nostra portata e se riuscissimo ad uscirne indenni a punteggio pieno,  sarebbe molto importante per il proseguo della nostra stagione".



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE