Cerca

1ª categoria

Tivoli, senti l'ex Ferazzoli: "Farò il tifo per voi"

Lo storico centrocampista suona la carica in vista del big match di domenica: "Col Palestrina bisogna vincere"

19 Gennaio 2018

Fabrizio Ferazzoli con la maglia del Tivoli

Fabrizio Ferazzoli con la maglia del Tivoli

Fabrizio Ferazzoli con la maglia del Tivoli

Domenica allo stadio Ripoli andrà in scena uno degli appuntamenti più importanti per la stagione del Tivoli. Lo scontro diretto con il Palestrina è solamente l’anticipo di un intero girone di ritorno nel quale le due compagini lotteranno per aggiudicarsi il gradino più alto del podio. L’obiettivo indiscusso è la Promozione, ma il sogno è quello di riportare entrambi i club in categorie ben superiori rispetto alla quarta serie regionale. Per il Tivoli arriva un grandissimo incoraggiamento da parte di un ex storico, Fabrizio Ferazzoli, capitano della compagine tiburtina nella stagione 1999-00, annata da record per lo stesso centrocampista che mise a segno ben 18 reti, sfiorando la promozione. “La partita di domenica mi ricorda la grande rivalità in campionato che il mio Tivoli aveva con la Sanbenedettese, in lotta per vincere la Serie D – spiega Ferazzoli – mi resta un grande rammarico per non essere riuscito a conquistare il titolo in quella stagione”. Quella di domenica sarà una sfida da preparare bene e dove non sarà concesso sbagliare. “L’approccio di un calciatore, qualsiasi sia la categoria, è sempre importante - aggiunge Ferazzoli- quella contro il Palestrina sarà una gara che darà sicuramente tante certezze. Nell’anno della storica rivalità con la Sanbenedettese, noi perdemmo da loro all’andata, se non vado errato ci punì Fermanelli poco prima del 90’. Il consiglio che mi sento di dare ai ragazzi è quello di restare sereni cercando di sprigionare tutte le emozioni all’ingresso in campo. Queste sono sfide che dal punto di vista motivazionale si giocano sole”. Infine, arriva il grande in bocca al lupo: “Mi fa piacere vedere la vicinanza con la gente di Tivoli. Non so se riuscirò a seguire la sfida in prima persona, ma tiferò per la squadra. La società si merita palcoscenici importanti. Le auguro con tutto me stesso che in breve tempo riesca a riportarsi in altre categorie come la Serie D”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni