Cerca

1ª categoria

"L'importanza della tradizione nel Tor Lupara" Firmato Drago

Il direttore tecnico ed allenatore racconta il salto di categoria del club rossoblù e fa il punto sui prossimi obiettivi

20 Luglio 2018

Alberto Drago ©Facebook

Alberto Drago ©Facebook

Alberto Drago ©Facebook

“L'idea è quella di voler dare continuità al nostro settore giovanile, offrendo ai ragazzi uno sbocco dilettantistico e la possibilità di mettersi alla prova con questa nuova e grande esperienza che andremo ad affrontare”. Queste le parole di Alberto Drago, responsabile dell'area tecnica del Tor Lupara, in merito alla grande occasione di disputare dalla prossima stagione il campionato di Prima Categoria (dopo l'intesa con l'Atletico Roma per la cessione del titolo). Un vero salto in avanti, dopo una stagione in Terza, che ha spinto proprio il responsabile Drago, con un trascorso da allenatore nel calcio laziale, a voler contribuire a questo progetto affiancato in panchina dal mister Daniele De Michele: “Continuerò sempre  ad occuparmi del settore giovanile, in più porterò avanti questo progetto con l'aiuto di Daniele - afferma il dirigente – visto da fuori può sembrare utopistico ma lavoreremo insieme per riportare i valori della tradizione all'interno del gruppo: il senso di appartenenza, è la base da cui ripartire". Drago ne ha parlato in merito ad un progetto che è nato recentemente e che per vedere i primi frutti ha bisogno di tempo: “Questa iniziativa ha lo scopo ben preciso di costruire una squadra che abbia dei valori - sottolinea il responsabile del settore giovanile – La società non ha come obiettivo quello di fare acquisti esagerati, bensì quello di offrire la possibilità a chi merita all'interno della nostra realtà, di poter vestire con orgoglio questi colori, offrendo anche il giusto riconoscimento ai nostri tifosi, sempre presenti allo stadio”. Infine Drago ha tenuto ben saldi i piedi a terra e ha preferito non parlare di veri e propri obiettivi stagionali quanto piuttosto ha ribadito il concetto base del Tor Lupara: "Riportare quel romanticismo al calcio giocato che negli anni è sfumato".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE