Cerca

2ª categoria

Pibe De Oro, torna Deiana "Ambiente e staff fantastici"

Il giovane, classe 1997, ritrova la squadra con cui ha giocato nella categoria Juniores

21 Luglio 2018

Francesco Deiana

Francesco Deiana

Francesco Deiana

Prosegue la campagna di rafforzamento degli attaccanti della Pibe De Oro. E' un gradito ritorno quello che presentiamo ai nostri tifosi, visto che Francesco Deiana ha militato nella squadra Juniores della Pibe De Oro negli anni passati ed ha già esordito in prima squadra. Dopo un lungo e fastidioso infortunio ha deciso di ricominciare con quella che è la sua casa. Queste sono le sue prime parole da albiceleste


Di che anno sei? "1997"
 

Le squadre in cui hai militato? "Ho militato per tutta la carriera giovanile nel Quadraro Cinecittà con un solo anno nel Real Tuscolano, per poi giocare 2 anni nella categoria juniores con la Pibe De Oro"


Qual'è il tuo ruolo preferito? "Mi piace giocare largo sulla sinistra per sfruttare il piede destro, ma posso ricoprire anche i ruoli di mezz'ala o giocare dietro la punta sulla trequarti"


La tua qualità e il tuo difetto? "Miglior qualità ti direi buona tecnica e buona visione del campo, come difetto a volte poca personalità in momenti chiave della gara...ci lavorerò"


Il tuo mito calcistico? Come mito calcistico non te ne saprei direi uno in particolare, mi piacciono i calciatori tecnici, quando ero più piccolo andavo pazzo per Pato ai tempi del Milan, nel tempo ho apprezzato giocatori come Fabregas o come De Bruyne oggi"


La tua squadra del cuore?  "Sono un grande tifoso della Roma"


C'è un allenatore che ti ha fatto rendere di più e perchè? "Per quanto riguarda gli allenatori ho sempre avuto un buon rapporto con tutti ma in particolare ho un bellissimo ricordo del mister ai tempi del Quadraro, l'ultimo anno in cui ho giocato li, abbiamo sfiorato la vittoria del campionato e avevo un bel rapporto con lui"


La volta in cui sei stato più felice e quella meno? L'anno che abbiamo sforato la vittoria di campionato con il Quadraro è stato probabilmente il più bello e l'ho vissuto con grande felicità. Periodi particolarmente brutti non ce ne sono stati, sicuramente ho vissuto spesso alti e bassi, come lo scorso anno che per infortuni non ho potuto giocare, ma comunque non sento di aver passato brutti momenti a causa del calcio, anzi tutt'altro


Cosa ti ha portato a decidere di entrare nella grande famiglia della Pibe de Oro e cosa ti aspetti da questa stagione? "Ho scelto la Pibe perché è un ambiente che già conoscevo, mi sono trovato bene con tutti nei due anni trascorsi lì e ho deciso di ricominciare da dove avevo lasciato dopo un anno così e così, sono felice di ritrovare un allenatore e uno staff che già conosco bene e con il quale ho un ottimo rapporto"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE