Cerca

1ª categoria

Rocca Priora, carica Lunardini "Adesso si fa sul serio"

Il tecnico castellano scalpita in vista dell'esordio. I rossoblù giocheranno al Montefiore contro il Crystal Pioda

26 Settembre 2018

Lunardini

Lunardini

Lunardini

Messa da parte la parentesi di Coppa Lazio (con l’eliminazione nel triangolare di primo turno contro Fidene, che ha guadagnato il passaggio agli ottavi, e Casal Bernocchi), il Rocca Priora si è già proiettato all’esordio in campionato di domenica prossima. Al Montefiore arriverà il Crystal Pioda, squadra esperta della categoria. "Sinceramente sappiamo poco di loro, ma nel corso del tempo hanno sempre allestito delle buone formazioni – spiega mister Paolo Lunardini – Comunque ora si comincia a fare sul serio e noi cercheremo di sfruttare immediatamente il fattore campo per ottenere il primo successo stagionale". In Coppa il Rocca Priora l’ha solo sfiorato. "La partita decisiva è stata quella iniziale che abbiamo giocato in casa contro il Fidene: eravamo sul 2-0 (doppietta di Halauca, ndr) e abbiamo più volte sfiorato il terzo gol che avrebbe chiuso la contesa, poi nel finale il Fidene ha rimontato e ci ha “costretto” a giocare la seconda partita mercoledì scorso. L’infrasettimanale, a questi livelli, è sempre un problema da gestire per i vari impegni lavorativi dei ragazzi: abbiamo ceduto sul campo del Casal Bernocchi per 3-2 nonostante le reti di Halauca e Magretti, ma ho dato spazio anche a chi aveva giocato di meno contro il Fidene e le risposte sono state abbastanza positive". Tra i ragazzi sugli scudi anche Francesco Lunardini, nipote del tecnico. "Chi mi conosce sa che non sono uno che regala nulla Francesco è un classe 2001 e si è fatto notare per le buone partite che ha fatto: credo che nel corso della stagione possa assolutamente rientrare nelle rotazioni della linea di centrocampo, anche perché in questo momento Perugini è out per motivi di lavoro e Casagrande e Sabelli sono un po’ in ritardo di condizione". Il Rocca Priora, comunque, sembra ancor più completo di quello che l’anno scorso riuscì a conquistare uno splendido (e inaspettato) quarto posto. "Abbiamo trattenuto diversi ragazzi del vecchio organico aggiungendo innesti mirati e di qualità, basti pensare ad Antonelli che in attacco ci farà fare un notevole salto di qualità. Certo, il girone sarà ancora più difficile di quello dell’anno passato, ma noi speriamo di ripetere le cose positive fatte nella scorsa stagione"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni